Leucociti nelle urine in gravidanza: cosa fare se i valori sono alti

Quando i valori dei leucociti nelle urine sono alti può indiare infezioni delle vie urinarie; specialmente in gravidanza bisogna riconoscerne le cause perché può queste infezioni possono essere anche molto gravi e mettere a rischio la salute del bambino e la gravidanza

Leucociti nelle urine in gravidanza: cosa fare se i valori sono alti

I leucociti, o globuli bianchi, sono cellule del sangue la cui funzione principale è quella di proteggere l’organismo dall’aggressione di microrganismi patogeni. Quando i valori dei leucociti nelle urine sono alti può indiare infezioni delle vie urinarie, come la cistite, o presenza di calcoli renali. I responsabili sono virus, batteri, funghi e parassiti.

Come i globuli rossi, quindi, anche i leucociti possono dare indicazioni sulle condizioni della nostra salute e rivelare la presenza di corpi estranei nell’organismo.
Nel sangue sono presenti diversi tipi di leucociti. Questi sono: i granulociti polimorfonucleati, che comprendono neutrofili, eosinofili, basofili, e i granulociti mononucleati, che comprendono linfociti e monociti, da cui derivano i macrofagi.

In condizioni normali, i valori sono di 5-10 leucociti per millilitro di urina. Quando sono presenti patologie è possibile osservare la presenza dei leucociti non solo nel sangue, ma anche nelle urine, poiché i reni non riescono a filtrare il sangue per depurarlo dalle impurità.

In gravidanza può accadere che ci siano leucociti nelle urine con valori alti
Il valore dei leucociti nelle urine può essere alto specialmente in gravidanza

Leucociti nelle Urine: Cause

Le cause più comuni della presenza di leucociti nelle urine e di valori alti sono conseguenza della presenza di malattie, come il diabete mellito, il tumore ai reni, cistite acuta o cronica, glomerulonefrite; calcoli renali, neoplasie della vescica, uretrite, rene policistico, traumi, lupus eritematoso sistemico (LES).

Quando i valori nelle urine sono eccessivamente alti indica la presenza di un’infezione acuta e può dipendere da infezioni ai reni specialmente in gravidanza.

La presenza dei globuli bianchi nelle urine durante la gravidanza è un fenomeno molto comune che dipende dalla maggiore frequenza della minzione che può determinare la presenza dei batteri.

Le cause di valori alti nei leucociti nelle urine possono possono essere differenti
E’ fondamentale che il medico osservi i valori alti dei leucociti per stabilirne la causa

Sintomi

A seconda della causa che determinano la presenza dei leucociti nelle urine i sintomi possono essere differenti. Tra i più comuni e frequenti, specialmente quando i valori sono eccessivamente elevati, sono febbre, brividi, vomito, malessere generale.
Altri sintomi frequenti sono il bisogno di urinare, dolore nella minzione, urine maleodoranti e torbide, secrezioni uretrali, dolore al basso ventre.

Leucociti alti in gravidanza

La presenza dei leucociti nelle urine con valori alti in gravidanza è un fattore che viene osservato con attenzione dal medico perché indica un campanello d’allarme di possibili infezioni urinarie che se vengono trascurate possono dare luogo a complicazioni anche molto gravi.

Solitamente, se il valore non è eccessivamente alto e non si manifestano sintomi specifici il caso viene osservato ma senza allarmismi perché in gravidanza, a causa della pressione del feto sulla vescica e dell’aumento della concentrazione del progesterone, i reni lavorano di più e il aumento le cellule e le proteine nelle urine. Questa stessa condizione, però, può aumentare il rischio di attacchi di batteri e virus patogeni che causano l’infezione e, di conseguenza, l’aumento del livello dei leucociti anche nelle urine.

Rischi

I rischi delle infezioni ai reni, identificati attraverso le analisi delle urine che mostrano valori alti nei leucociti, sono differenti. Nei casi più frequenti, le infezioni sono i responsabili di un parto prematuro, della rottura prematura del sacco amniotico e di un’infezione che coinvolge tutto l’organismo.

Bere acqua è fondamentale in gravidanza
Specialmente in gravidanza è fondamentale bere acqua per mantenere idratato il corpo

Cure e prevenzione

Poiché queste infezioni possono essere anche molto gravi e mettere a rischio la salute del bambino e la gravidanza, è necessario intervenire tempestivamente. Attraverso una terapia con farmaci antibiotici bisogna eliminare l’agente patogeno.

È inoltre fondamentale, a scopo preventivo, bere molta acqua, almeno due litri al giorno, per mantenersi idratate, mentre se c’è già un’infezione in corso si procederà con una urinocoltura per individuare l’agente patogeno che ha causato l’infezione e procedere con la cura più adatta.

Le donne in gravidanza, inoltre, oltre ad indossare indumenti di cotone non troppo stretti, devono prestare un’attenzione maggiore alla propria igiene intima e eseguire la detersione eseguendo dei movimenti dalla parte frontale al retro e non al contrario per evitare che i batteri attacchino l’uretra.

Le infezioni ai reni possono essere prevenute con l'assunzione di frutta e verdura nella dieta
Frutta e verdura sono alimenti drenanti e depurativi che riducono i rischi di infezione

Leucociti nelle urine: rimedi naturali

Insieme alla terapia antibiotica, per fare regredire l’infezione e velocizzare la guarigione, possiamo fare affidamento anche su alcuni rimedi naturali.

Esistono infatti in natura diverse soluzioni antisettiche e antinfiammatorie, tra queste quelle per proteggere le vie urinarie troviamo l’uva ursina, il mirtillo, il timo.

Tuttavia, prima di assumere piante ed erbe medicinali è fondamentale, specialmente se è in corso una gravidanza, chiedere consiglio al proprio medico.

Per agevolare la diuresi possiamo assumere frutta e verdura, alimenti drenanti e depurativi. Tra questi: l’ananas, le mele, le ciliegie, l’uva, gli asparagi, il sedano, il carciofo, i cetrioli, le cipolle e i finocchi.

I nostri video tutorial
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!