Italia, incontro choc sulla ciclabile. Entrambe scandalizzate: la denuncia della mamma

Una madre era assieme alla figlia su una pista ciclabile quando ha fatto un incontro a dir poco sconvolgente e scandaloso. Ecco cosa è accaduto di così tanto eclatante.

Pubblicato il 24 agosto 2022, alle ore 14:26

Italia, incontro choc sulla ciclabile. Entrambe scandalizzate: la denuncia della mamma

Ascolta questo articolo

Immaginiamo una giornata di sole e una madre e una figlia che percorrono la pista ciclabile tra Loreto e Porto Recanati per raggiungere il mare. In fin dei conti si tratta degli ultimi giorni d’estate, prima del ritorno alla routine, barcamenandosi tra impegni scolastici e lavorativi. 

Purtroppo non per tutti la pista ciclabile è intesa allo stesso modo, dato che un episodio, verificatosi nelle scorse ore e riportato su diverse testate nazionali, ha lasciato davvero senza parole tutti gli italiani. 

L’accaduto 

Il caso è stato segnalato sul gruppo Facebook “So de lureto e nun me sta be”. La donna, che pedalava lungo la pista ciclabile assieme a sua figlia ancora adolescente, ha scritto: “Vorrei far presente alla cittadinanza che si aggira sulla pista ciclabile un signore in bicicletta che gira con il suo … in mano passando davanti alle ragazze lo abbiamo incontrato sabato scorso io e mia figlia e non vorrei che succedesse alle tante ragazze che passano tutti i giorni sulla ciclabile che dal cimitero va a Portorecanati”

Ma cosa è accaduto? Mentre madre e figlia si stavano recando in bici al mare, hanno fatto un incontro davvero spiacevole: un uomo di mezza età, in bici che, vedendole, si è abbassato improvvisamente i pantaloni, mostrando le parti basse per poi dileguarsi, probabilmente spaventato dalle loro grida. Ovviamente la donna ha segnalato l’accaduto ai carabinieri, mettendo al corrente, tramite il gruppo Facebook della zona, gli altri utenti di questo spiacevole episodio, con la speranza che non succeda ad altre giovani che ogni giorno percorrono quel tratto. 

Ovviamente, appresa la notizia, in tanti loretani hanno manifestato tutta la loro ripugnanza nei confronti di questo personaggio, riproponendosi di stare attenti affinché non accada nulla del genere. Purtroppo questo non è un caso isolato dato che alcuni mesi fa, a Castelfidardo un un anziano mostrava le parti intime sull’autobus su cui viaggiava ogni mattina per recarsi ad Ancona, mentre un altro, a Osimo, faceva la stessa cosa nella cabina del tiramisù. I due sono stati denunciati dalle forze dell’ordine per atti osceni. Ad incastrarli non solo i racconti dei testimoni oculari ma anche le telecamere di videosorveglianza che hanno ripreso tutta la scena. 

I nostri video tutorial
Caterina Lenti

Cosa ne pensa l'autore

Caterina Lenti - Al peggio non c'è mai un limite. Spesso si tratta di anziani, probabilmente lasciati da soli dalle loro famiglie, che non sanno come passare il tempo e si "divertono" a scandalizzare la gente. Credo che occorra un maggior controllo da parte degli agenti delle forze dell'ordine per evitare situazioni ancora più gravi.

Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!