Funerali piccola Diana, la commovente decisione poco fa (1 di 2)

Ascolta questo articolo

Oggi è il giorno dell’ultimo saluto terreno alla piccola Diana Pifferi, la bimba di 18 mesi strappata alla vita da colei che l’ha messa al mondo, Alessia Pifferi, la madre assassina, come ribattezzata sin da quando la notizia della morte della piccola si è diffusa.

Una morte atroce, quella di Diana, sicuramente uno dei figlicidi più efferati che l’Italia ricordi. Un Paese, il nostro, che stenta a credere che una mamma possa essersi macchiata di una simile atrocità.

Oggi è il giorno dei funerali della splendida Diana, che vediamo sul manifesto funebre in una foto in cui sembra davvero una principessina vestita di rosa. La cerimonia funebre si terrà alle 15:00, fuori città, nella parrocchietta Santi Pietro e Paolo.

Così hanno deciso la nonna, la zia, i parenti, quasi a volerla preservare, quantomeno oggi, da quel monolocale in via Parea, a Ponte Lambro, che si è rivelato la sua trappola, in cui si è spenta, lentamente, priva di acqua, di cibo, di aria, sotto il sole rovente e il caldo asfissiante di questi giorni.

Non ha retto il cuoricino di questo scricciolo che ha provato a restare in vita, addentando il cuscino nel disperato tentativo di metter qualcosa in bocca. Una piccola guerriera, una piccola martire.