Trentaquattresima settimana di gravidanza

Durante la trentaquattresima settimana di gravidanza bisogna rilassarsi e godere in pieno di questo momento. I capelli ed i polmoni del bambino stanno crescendo. Scopriamo insieme cosa ci attende in questi giorni.

Trentaquattresima settimana di gravidanza

Eccoci a 34 settimane di gravidanza. In questi giorni non ci sono sintomi evidenti, se non una crescente tensione per ciò che succederà. E’ un periodo di forte stress psicologico, per i cambiamenti che si prospettano. C’è una grande paura, soprattutto per il parto. Nonostante le rassicurazioni del ginecologo o dell’ostetrica, una donna ha sempre paura del dolore, è quello che si teme di più quando si deve partorire.

Se non lo avete già fatto, iniziate a pensare al parto. E’ importante capire se volete o meno ricorrere all’epidurale. Ci sono mamme che vogliono sperimentare il parto in acqua e quelle che vogliono partorire in maniera naturale.

C’è chi decide, addirittura, di far nascere il bambino a casa e non in ospedale. Questa scelta è particolarmente azzardata, perché in ospedale, se qualcosa dovesse andar storto, si può sempre intervenire. Se si partorisce in casa la situazione si complica un po’, ma è giusto essere a conoscenza che esiste questa opzione.

A 34 settimana di gravidanza è bene confrontarsi con il ginecologo o l'ostetrica sulle modalità del parto
A 34 settimana di gravidanza è bene confrontarsi con il ginecologo o l’ostetrica sulle modalità del parto

34 settimane di gravidanza: cosa accade alla mamma

La stanchezza continua a farsi sentire nel corso della trentaquattresima settimana di gravidanza. Vorreste passare tutto il tempo, comodamente sedute sul divano, perché non appena vi alzate o vi muovete compare il fiato corto. Niente paura, è una situazione comune di tutte le donne nel vostro stato e nel corso della 35° settimana di gravidanza non cambierà molto.

L’utero, nel quale si trova il bambino, è diventato davvero grande. Il suo peso preme sugli organi vitali, compresi i polmoni, proprio per questo potreste avere spesso il fiatone. Basta un piccolo movimento per farvi stancare. Prendete queste settimane come un tempo di relax assoluto, dedicatevi solo a qualche piccola passeggiata, possibilmente all’aria aperta. Dovete cercare di creare il giusto equilibrio dentro di voi, iniziando ad instaurare un rapporto speciale con il tuo bambino.

Potrebbero comparire alcuni edemi sulla pelle, in tal caso bisogna informare il ginecologo, perché potrebbe trattarsi di preeclampsia. Il seno si sta preparando alla produzione di latte, pertanto durante la 34° settimana sarà più gonfio e un po’ dolente.

Nel corso della trentaquattresima settimana di gravidanza si intensificano le contrazioni preparatorie per il parto
Nel corso della trentaquattresima settimana di gravidanza si intensificano le contrazioni preparatorie per il parto

Le contrazioni si intensificano

Nel corso della trentaquattresima settimana di gravidanza, inoltre, continuano e si intensificano le contrazioni. Sarà possibile avvertirle quasi ogni giorno. Non sono le contrazioni del parto, niente paura, si tratta di movimenti preparatori. L’utero si sta modificando ed i suoi tessuti si preparano al parto. Quando avvertite questi dolori, che in genere non sono di forte intensità, cercate di respirare dolcemente, inspirando ed espirando e sedetevi, tutto si risolverà in qualche secondo. L’importante è non farsi prendere immediatamente dal panico. Dovete reagire con la maggiore serenità possibile. Ricordatevi che il corpo è una macchina magica ed in questo momento si sta preparando a darvi la gioia più bella della vostra vita.

La comparsa del diabete gestazionale

Potrebbe comparire, durante la trentaquattresima settimana di gravidanza, il diabete gestazionale. Si tratta di un diabete presente solo durante la gravidanza e che scomparirà dopo il parto. Non tutte le donne ne soffrono. Il diabete gestazionale colpisce principalmente le donne obese o quelle che hanno mangiato troppi zuccheri negli ultimi mesi. Nei casi più gravi, il ginecologo potrebbe vagliare l’ipotesi di ricorrere al parto cesareo.

Feto 34 settimane: render 3D

Trentaquattresima settimana di gravidanza: cosa accade al bambino

I cambiamenti più significativi per il feto a 34 settimane di gravidanza riguardano la sua pelle. Il tessuto epiteliale è in continua evoluzione e sta diventando molto liscio e roseo. I capelli continuano a crescere e si intensifica la formazione dell’apparato respiratorio. Come abbiamo visto già nel corso della 33° settimana di gravidanza, il bambino ha meno spazio per muoversi. Non riesce a roteare più su se stesso, ma solo ad effettuare dei movimenti molto intensi.

Oramai siete in grado di distinguere anche il tipo di movimento del bambino. La futura mamma capisce se sta puntando i piedi, se sta tirando una gomitata oppure se il suo ginocchio è appoggiato al pancione. Tutto ciò si comprende dall’intensità del movimento e dalla forma che esso genera sulla pancia. Il bambino è in grado di aprire gli occhi ed è molto sensibile alla luce. Il feto pesa all’incirca 2050 o 2100 grammi. Il suo peso sta crescendo giorno per giorno. La lunghezza del feto sarà di circa 44 centimetri.

I nostri video tutorial
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!