Sesso: le scuse più comuni degli uomini per non farlo e i rimedi

Abbiamo voluto la parità dei sessi e dobbiamo anche accettare l'idea che gli uomini inventino scuse per non far sesso. Scopriamo quali sono le più frequenti e come rimediare.

Sesso: le scuse più comuni degli uomini per non farlo e i rimedi

Se il genere femminile spesso ricorre al classico mal di testa, cosa si inventano gli uomini quando non hanno voglia di far l’amore e vogliono evitare il sesso? Innanzittutto, partiamo col dire che gli uomini non sono robot e che possono avere, anche loro, i giorni no. 

Premesso questo, diversi studi e sondaggi, effettuati in ogni angolo del globo, hanno riportato le scuse più comuni inventate dagli uomini per non andare a letto con la propria donna ed alcune ci sorprendono davvero. 

Le scuse più utilizzate dagli uomini per non far sesso

La più utilizzata è quella di aver mangiato o bevuto troppo… una frase che nasconde una parziale verità perchè spesso, dopo un pasto abbondante, accompagnato da una quantità eccessiva di alcol, anche gli uomini più temerari non hanno voglia di lasciarsi andare a carezze e baci. Sappiamo perfettamente che l’alcol rallenta i riflessi e rende più complicato l’incontro amoroso.

Altra scusa: “Ho avuto una giornata troppo stressante”. Ci sta che un uomo possa avere una giornata più faticosa del solito, così tanto da voler desiderare di dormire e basta. Altre volte a distrarli è la tv che trasmette la loro partita di calcio preferita o un film che amano, poi ci sono le partite alla playstation e la scusa “Devo portare fuori il cane”. Improvvisamente c’è l’impellenza di portare l’amico a quattro zampe fuori, a fare i suoi bisogni, cercando di allargare il giro, di far diventare la passeggiata più lunga in modo che, al rientro a casa, la propria compagna si sarà finalmente addormentata. 

Quando si è già a letto e la partner si avvicina, facendo capire le sue intenzioni, ma lui in quel momento ha ben altro per la testa, potrebbe scappargli la frase “Stavo già dormendo”.E in quante, almeno una volta, non si sono sentite dire: “Sto male, penso mi stia venendo la febbre“. Con questa scusa l’uomo sa perfettamente che la donna si intenerirà, sfoderando le sue doti da crocerossina impeccabile. “Devo alzarmi presto domani”, “Sono preoccupato per questioni lavorative”, “Mi innervosisci”, “Ho sentito il bambino agitarsi”, “Dovresti farti una doccia” sono altre scuse molto comuni.

Cosa fare se lui non vuol fare l’amore

Il primo pensiero, di fronte al rifiuto del proprio uomo, è quello del tradimento, in genere. Si pensa che magari stia rivolgendo le sue attenzioni alla donna conosciuta in palestra o in ufficio, si cercano a tutti i costi segnali rivelatori (es. abiti eleganti mai indossati, profumi ricercati, particolare attenzione nel guardarsi allo specchio prima di uscire).

Va però detto che l’uomo potrebbe effettivamente essere preoccupato dalle bollette, dal lavoro, per problemi fisici sessuali che possono creargli ansie psicologiche. Parlo di patologie difficili da confessare proprio all’amata per paura di essere deriso o compiatito. Pensiamo, ad esempio, all‘eiaculazione precoce, all‘impotenza. In questi casi per molti uomini è più facile evitare il discorso, rimandando continuamente il rapporto sessuale. Se avete un certo grado di confidenza col vostro partner, potreste aiutarlo ad aprirsi e ad effettuare una visita specialistica. 

In caso di relazione appena iniziata, ci potrebbe essere la classica ansia da prestazione che non è così rara. Molti uomini temono di essere giudicati o di non riuscire a soddisfare la compagna. Detto in soldoni: se il rapporto è sereno e consolidato e insorgono problemi sessuali, occorre parlarne il più possibile, affrontando le questioni insieme, scegliendo soluzioni percorribili e condivise. 

Il problema potrebbe rappresentare un’occasione di crescita per i due partner e un modo per rafforzare il legame di coppia. Se si rimane in silenzio in una coppia che si riteneva unita anche dall’intesa sessuale, se lui smette di cercarvi sessualmente, è forse doveroso riflettere seriamente sulla vostra relazione.

Mai autocolpevolizzarsi

Quando è l’uomo che non vuole fare l’amore, la donna tende ad autocolpevolizzarsi, a chiedersi dove ha sbagliato, mettendosi in una situazione di subordinazione, attesa, espiazione che diventa per lei deteleteria, assolutamente distruttiva. Questo atteggiamento nasce dall’errata convinzione per cui se qualcosa non funziona all’interno di una relazione, la colpa è nella maggior parte dei casi della donna perchè nell’opinione comune la donna deve far funzionare i sentimenti, sedurre, comprendere, trovare soluzioni ai propri problemi sentimentali e anche a quelli del proprio compagno.

Ecco che la donna inizia a pensare di non essere abbastanza attraente o abbastanza esperta. E questo crea un meccanismo per cui molte donne subiscono un’insoddisfazione sessuale della quale credono di essere la causa, mentra la causa è spesso ben lontana da loro, in qualcosa che non le riguarda minimamente. 

I nostri video tutorial
Caterina Lenti

Cosa ne pensa l'autore

Caterina Lenti - Fortunatamente non ho mai avuto questo tipo di problemi con il mio compagno ma credo che, se alla base c'è l'amore, tutto possa superarsi attraverso un dialogo costruttivo e con l'aiuto di esperti. Se manca la comunicazione e non si accetta l'aiuto che solo un professionista può dare, si è già partiti col piede sbagliato.

Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!