Alessandra Celentano, tutta la Sicilia contro: cosa è successo

Una frase infelice dell'insegnante di 'Amici' ha sollevato un vero polverone, in Sicilia pretendono delle scuse. Alessandra Celentano non le manda a dire, ma questa volta ha esagerato: ecco le parole incriminate.

Alessandra Celentano, tutta la Sicilia contro: cosa è successo

Ascolta questo articolo

Non si placano le polemiche generate intorno ad un’affermazione certamente infelice della nipote del noto cantante. L’insegnante di ‘Amici’, questa volta sembra proprio aver esagerato. Alessandra Celentano, è conosciuta da tutti per essere molto schietta, certamente una persona che non le manda a dire. Questo non giustifica, però, la presunta offesa rivolta ad una intera regione.

In queste ore, sono numerose le critiche e i messaggi di indignazione rivolte contro la nota ex ballerina. Per ultimo, ci ha pensato un’avvocato siciliano, Antonella Pavasilli, a scagliarsi contro la Celentano, scrivendo una lettera sui social che sta avendo un seguito notevole. Ma cosa ha scatenato tutta questa ira? Vediamo quali sono state le parole incriminate della docente di ‘Amici’.

Cosa aveva detto

Non c’è pace in queste ore intorno ad Alessandra Celentano. Hanno sollevato un vero e proprio polverone le parole della docente rivolte nei confronti di un allievo siculo della celebre scuola: “Parla così perché siciliano”,  questa la frase incriminata che ha messo alla gogna l’ex ballerina. Di fronte al disappunto di Maria De Filippi, a nulla è valso aggiustare il tiro: “Ma io amo la Sicilia!”.

In queste ore, come detto, sta riscuotendo un notevole successo sui social una lettera invettiva di un avvocato messinese, che così esordisce: Indecisa se scrivere nella mia lingua madre o in italiano, alla fine ho optato per l’italiano, così da essere certa che lei comprenda”, per poi proseguire “…Occorrono, soprattutto, la capacità e il coraggio di rompere le gabbie del pregiudizio, di aprirsi ad una cultura ricca di sfaccettature ed eccessi, di teatro e dramma, di lacrime e risa, di rabbia e quiete. E lei prosegue l’avvocato messinese, evidentemente, non possiede queste qualità. Pazienza, sopporteremo anche questa iattura”. Conclude poi elencando con orgoglio le immense bellezze siciliane con le quali tutti gli abitanti di quella terra si ‘consoleranno’.

Insomma, la Celentano si è messa davvero nei guai con quella infelice uscita, sarà interessante capire ora come cercherà di venirne fuori. Probabilmente ci saranno delle scuse pubbliche sia al ragazzo, diretto interessato di quella affermazione infelice e, più in generale, a tutto il popolo siciliano. Non resta che attendere come la prenderà la fumantina Alessandra.

I nostri video tutorial
Andrea Rubino

Cosa ne pensa l'autore

Andrea Rubino - A mio avviso si è trattato davvero di una affermazione infelice, quella di Alessandra Celentano. Comprensibile la reazione stizzita di tutto il popolo siciliano, ma sono sicuro che è stata una frase detta in un momento di nervosismo. Spero che la Celentano chieda scusa e questa polemica si risolva per il meglio.

Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!