Simboli lavaggio: come leggere le etichette per non rovinare i vestiti

Tutti i nostri abiti e, in generale qualsiasi tipo di tessuto confezionato, dall'abito di lusso, al vestito giornaliero agli strofinacci da cucina, hanno sulle loro cuciture un’etichetta che riportano i simboli di lavaggio. Oltre a questi simboli, le etichette danno suggerimenti e informazioni importanti sul tipo di stiratura e di asciugatura

Simboli lavaggio: come leggere le etichette per non rovinare i vestiti

Tutti i nostri abiti e, in generale qualsiasi tipo di tessuto confezionato, dall’abito di lusso, al vestito giornaliero agli strofinacci da cucina, hanno sulle loro cuciture un’etichetta che riportano i simboli di lavaggio.

Oltre a questi simboli, le etichette danno suggerimenti e informazioni importanti sul tipo di stiratura e di asciugatura. Oltre a scegliere i giusti prodotti per i nostri capi, spesso anche naturali come l’aceto come ammorbidente, per non rovinare il tessuto,  durante il lavaggio o nell’asciugatura, è importante capire il significato di ogni simbolo.

Questa etichetta è, effettivamente, la legenda che ci fa capire come trattare il tessuto e ci offre informazioni importanti sul tipo di lavaggio, temperatura, asciugatura e stiratura che richiede il tessuto per non rovinarlo e farlo durare nel tempo.

Oltre ai simboli, l’etichetta deve riportare, per legge, il nome o il marchio del produttore e sigle che indicano la composizione delle fibre del tessuto.

simboli lavaggio
Ecco alcuni dei simboli lavaggio più diffusi

Simboli lavaggio ed etichette dei vestiti

Alcuni simboli sulle etichette sono intuitivi da comprendere, altri, invece sono più complessi. Per quanto riguarda l’impostazione e il tipo di lavaggio bisogna fare riferimento a questi simboli e fare attenzione agli eventuali altri segni che ci suggeriscono altre informazioni per non rovinare il capo.

Scopriamo insieme quali sono i simboli di lavaggio dei tessuti segnalati in ogni etichetta per non sbagliare e mantenere i nostri capi d’abbigliamento sempre perfetti come il primo giorno in cui si sono indossati.

Il simbolo della bacinella serve a indicare che il tessuto può essere lavato con l’acqua. Quando sopra la bacinella è marcata una X vuol dire che il capo non può essere lavato con l’acqua ma richiede una pulitura a secco. Il simbolo di una mano sulla bacinella vuol dire che l’indumento deve essere lavato a mano e non in lavatrice e asciugato senza strizzarlo.

Il simbolo lavaggio in lavatrice è indicato dalla linea sotto la bacinella: normale, medio o delicato e quando usare la centrifuga. La temperatura dell’acqua viene indicata sull’etichetta con dei puntini o con un numero: quando il tessuto può essere lavato a caldo (>60°) l’etichetta riporta tre puntini, quando è tiepido (40-50°) con due puntini, quando è freddo (max 30°) con un puntino.

Il simbolo del candeggio di un tessuto è indicato con un triangolo, e specifica quando usare una candeggina pura o diluita. Quando sul triangolo è marcata una X vuol dire che non si può usare la candeggina. Se sul triangolo è marcato il simbolo del cloro (CL) significa che il capo può essere candeggiato anche con prodotti che contengono cloro, mentre se sul triangolo ci sono due strisce in diagonale significa che possiamo candeggiare ma non usare il cloro.

le etichette sui nostri capi d'abbigliamento riportano i simboli di lavaggio
Simboli lavaggio tessuti: è importante leggere le etichette sui nostri capi d’abbigliamento

Simboli lavaggio tessuti: asciugatrice e stiratura

Il simbolo dell’asciugatrice è un quadrato con un cerchio al suo interno. Se il cerchio ha un puntino al suo interno possiamo asciugare il capo con questo elettrodomestico a una temperatura di calore ridotta; se, invece, nel cerchio ci sono due puntini, significa che la temperatura deve essere media. Quando il tessuto non può essere asciugato con in asciugatrice sul simbolo di lavaggio dell’asciugatrice è marcata una X.

Il simbolo di lavaggio a secco è indicato, invece, da un cerchio dentro il quale c’è una lettera. La lettera indica il tipo di solvente che possiamo utilizzare. La lettera A indica qualsiasi solvente, la lettera P il percloroetilene, la F gli idrocarburi trifluoro-tricloroetano, la X che non si può lavare a secco. Queste sono informazioni che interessano la ditta di lavaggio a secco alla quale ci rivolgiamo. È importante ricordare che quando troviamo questo il simbolo di lavaggio a secco dobbiamo evitare il lavaggio a mano e il lavaggio in lavatrice perché richiedono l’uso di acqua.

Il simbolo della stiratura è indicato dal disegno di un ferro da stiro. Quando può essere stirato sull’etichetta troviamo semplicemente il disegno del ferro da stiro, invece quando non possiamo stirarlo sarà posta una X. La temperatura del ferro è indicata con massimo 3 puntini che indicano il grado della temperatura.

Consigli per il lavaggio dei capi

Oltre ai simboli di lavaggio riportati sulle etichette dei nostri abiti è una buona regola evitare sempre le temperature eccessive, e ricordare che i capi colorati in cotone devono essere lavati separatamente dai bianchi; che gli abiti foderati e la seta vanno lavati sempre a secco e che i tessuti in lana non devono essere lavati ad alte temperature, al massimo a 40°, con centrifughe brevi perché possono deformarsi e non devono essere sottoposti a fonti di calore di alcun genere.

I nostri video tutorial
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!