Forno a microonde: come scegliere quello adatto a noi?

Tutti noi abbiamo o vorremmo avere un forno a microonde. E' utile perché cuoce i cibi in maniera molto veloce e ci permette di risparmiare molto tempo. Ma come fare a scegliere quello giusto al momento dell'acquisto?

Forno a microonde: come scegliere quello adatto a noi?

Il forno a microonde è un elettrodomestico estremamente utile in cucina, perché ci permette di poter cuocere le pietanze ed i cibi in modo molto veloce, in maniera semplice ed economica, utilizzando un piccolo campo elettromagnetico che si trova al suo interno e che è capace di generare una radiazione attraverso la quale è possibile riscaldare o cucinare il cibo in tempi molto più brevi rispetto ai metodi tradizionali utilizzati per cuocere il cibo.

Il forno a microonde, oltre a cuocere i cibi in pochi minuti, ci permette anche di riscaldarli e di scongelarli, compiendo pochi semplici passi. Basta riporre la pietanza in una piccola casseruola o in un contenitore che sia di plastica, di ceramica, silicone, pirex o terracotta, chiudere lo sportello, impostare la temperatura e il tempo di cottura e avviare l’elettrodomestico.

In commercio esistono diversi modelli di forni a microonde che si dividono in due categorie:

  • modelli ad incasso, che sono quei forni che hanno la predisposizione per essere inseriti all’interno dei mobili della cucina e misurano circa 60 cm di larghezza per 30/35 cm di altezza. Solitamente contengono circa 30/35 litri e sono più capienti dei forni a libera installazione;
  • modelli a libera installazione (o free standing) sono invece quelli che possono essere posizionati ovunque purché ci sia un presa di corrente, ma servono almeno 30 cm di spazio al di sopra di esso e 5 cm lateralmente. Di solito contengono dai 18 ai 30 litri.

Prima di procedere all’acquisto di un forno a microonde bisogna valutare anche altre caratteristiche dell’elettrodomestico, come ad esempio:

  • la cottura combinata, che permette di cuore i cibi con le microonde, oppure in maniera tradizionale, o ventilata, o con il grill;
  • la cottura a vapore, che è una funzione che consente di cuocere i cibi al vapore attraverso l’utilizzo di un contenitore in plastica che abbia un doppio spazio: uno per il cibo e l’altro per l’acqua;
  • la cottura a Sesto Senso, una funzione specuale che consente di programmare in maniera automatica sia il tempo che la modalità di cottura, che la temperatura, in base al tipo di cibo che si desidera cuocere;
  • la cottura 3D è un nuovo tipo di cottura che permette di cuocere il cibo in maniera più uniforme;
  • la funzione Fitness Steam, un tipo di cottura che serve per cuocere le pietanze in maniera dietetica;
  • la funzione Crisp, tipo di cottura che serve per far dorare i cibi;
  • il riscaldamento e lo scongelamento rapido, che consentono di riscaldare e di scongelare i cibi nel minor tempo possibile;
  • il sistema autopulente, una funzione che consente di pulire il forno a microonde con estrema facilità.

Sulla base delle funzioni che ci possono interessare, esistono in commercio molti forni a microonde a portata di tutte le tasche. Basta solo saper scegliere il più adatto alle nostre esigenze.

I nostri video tutorial
Olga Dolce

Cosa ne pensa l'autore

Olga Dolce - Utilizzo il forno a microonde quasi tutti i giorni e lo trovo estremamente utile. Ma al momento dell'acquisto ho avuto qualche problema perché non conoscevo tutte le capacità e le funzioni di questo elettrodomestico e penso che come me, anche altre persone potrebbero trovarsi in difficoltà. Quindi perché non essere d'aiuto?

Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!