Come creare un ufficio in casa per lavorare o studiare meglio

Per molti, la casa si è trasformata in un luogo di lavoro o studio, per questo è essenziale dedicare a queste attività il giusto spazio non solo temporale ma anche fisico. Ecco alcuni consigli per creare un ufficio in casa per lavorare o studiare meglio.

Come creare un ufficio in casa per lavorare o studiare meglio

Per molti, la casa si è trasformata nel luogo in cui lavorare o studiare e c’è anche chi ha dovuto inventarsi un lavoro da remoto.

Così i letti, i divani e i tavoli della cucina, durante la giornata, diventano improvvisamente una scrivania tra disordine e la necessità di riporre tutto di volta in volta, ecco perché è indispensabile trovare un angolo della casa dedicato al lavoro.

Bastano davvero poche cose per creare un ufficio in casa per essere più produttivi, senza stress e per lavorare meglio.

L’angolo ideale

Se non si ha un’intera stanza a disposizione da dedicare al lavoro o allo studio, prima di tutto bisognerà trovare l’angolo adatto per posizionare una piccola postazione da ufficio: andrà bene il salotto oppure un angolo in camera da letto, ma che sia adeguatamente illuminato dalla luce naturale.

Per i bambini e ragazzi è sempre meglio la classica scrivania in camereretta, dove potranno riporre tutte le loro cose e non distrarsi con altre persone intorno.

Per stimolare la produttività e avere meno stress, l’ideale sarebbe separare fisicamente l’angolo studio/lavoro dal resto della stanza con dei paraventi oppure con delle librerie usate come un divisorio.

Gli arredi e i complementi indispensabili

Una volta trovato l’angolo ideale, per lavorare o studiare meglio basteranno una scrivania, un mobile a giorno o una libreria, una sedia o una poltrona.

La scrivania va scelta in base alle proprie esigenze, della grandezza giusta per poter lavorare o studiare con comodità: se si lavora solo con un piccolo pc portatile basterà una piccola scrivania, ma nel caso servirà spazio anche per consultare libri e documenti e per prendere appunti bisognerà optare per una scrivania un po’ più grande.

È preferibile sceglierla anche con un piccolo cassetto per riporvi gli oggetti che si utilizzano più spesso e da tenere a portata di mano.

Una libreria capiente o un mobile a giorno serviranno per riporre qualsiasi cosa che non serve avere sempre sulla scrivania, quindi libri, documenti, quaderni, cavi per ricaricare, materiale di scorta e altro per lo studio o il lavoro.

Se saranno più persone ad utilizzare questo angolo, sarà meglio riporre tutti gli oggetti personali e i documenti in raccoglitori e contenitori da etichettare scrivendo proprietario e contenuto in modo da facilitarne la ricerca.

Infine, una sedia o una poltrona comoda è essenziale per una buona postura ed evitare i classici dolori e intorpidimenti a muscoli e ossa.

La soluzione ideale sarebbe quella di procurarsi una sedia da gaming: essendo utilizzata da chi è alle prese per molte ore davanti allo schermo con i videogiochi, non è solo girevole ma anche reclinabile ed ergonomica, inoltre, è pensata per offrire il massimo comfort e per tenere la schiena nella giusta posizione, alcuni modelli sono anche dotati di poggiapiedi.

Purtroppo, questo tipo di sedie sono abbastanza costose, ma la classica sedia da ufficio andrà ugualmente bene, la cosa importante è che sia comoda, da scegliere con lo schienale alto, i braccioli e un minimo di imbottitura.

Cosa tenere a portata di mano

Per evitare disordine e caos dannosi su mentre e produttività, è meglio tenere solo le cose indispensabili sulla scrivania.

Senza cose superflue, la postazione sarà più ordinata e più facile da sistemare, ci farà lavorare meglio perché avremo a portata di mano tutto ciò che ci serve davvero: post-it, agenda, una penna, una matita e una gomma.

Soprattutto in caso di pc fisso, meno cose ci sono e meglio è poiché ci saranno già schermo, tastiera, mouse e cavi a ingombrare la scrivania.

Il resto degli oggetti andrà riposto nel cassetto della scrivania, se comunque li si utilizza spesso, oppure in contenitori e raccoglitori nel mobile a giorno o libreria.

Rendere bello l’home office per lavorare meglio

Studi scientifici hanno dimostrato che si è più produttivi e si lavora meglio quando si è circondati da piante, quindi, se possibile meglio tenere una o due piantine sulla scrivania oppure una grande pianta accanto.

Infine, visto che comunque ci trascorreremo molte ore, possiamo rendere più piacevole la postazione con qualche immagine che ci piace o delle frasi incoraggiati, una bella lampada, un calendario carino e altri piccoli oggetti che rendono piacevole il nostro angolo studio/lavoro ma senza distrarci.

Relax lontano dalla scrivania

Se trascorrete molte ore sulla scrivania e tendete anche portarci merenda e caffè, sappiate che nei momenti di pausa il nostro cervello ha bisogno di staccare completamente dallo studio o dal lavoro, quindi meglio non rilassarsi nello stesso angolo in cui si lavora o studia.

Quindi, quando si ha bisogno di una pausa, l’ideale sarebbe farlo in poltrona o sul divano, magari distendendo i piedi e servendosi di un tavolino ben apparecchiato come piano d’appoggio della merenda o del caffè.

Solo in questo modo il cervello si prenderà davvero una pausa per ritornare a lavorare al meglio.

I nostri video tutorial
Rita Serretiello

Cosa ne pensa l'autore

Rita Serretiello - Lavoro in casa da un po' di anni e questi consigli sono davvero utili per organizzare meglio la postazione, ci devo provare assolutamente a tenere la scrivania più in ordine per essere più produttiva, poichè il disordine distrae molto. Per chi ha una casa piccola, ricavare un angolino per poter lavorare è una cosa importantissima, anche per tenere in ordine tutto il materiale che usiamo di più separato da quello che usiamo più raramente ma che comunque dobbiamo conservare.

Commenti
Carmela Maria De Paola
Carmela Maria De Paola

23 gennaio 2021 - 17:08:49

Bene toglierei la libreria visto che lo spazio o l'angoletto deve ritagliarsi in cucina o nella camera da letto!

0
Rispondi
Carmela Maria De Paola
Rita Serretiello

24 gennaio 2021 - 15:48:28

La libreria è comoda per riporre i libri se si studia o i documenti se si lavora anche in parte con la carta, ad esempio personalmente ho optato per una scrivania con libreria integrata perchè non c'è spazio per dividere la stanza... ma è da sempre un mio sogno avere una scrivania dietro la libreria

0