Addio a mosche e moscerini: ecco una trappola fai da te davvero geniale

La bella stagione, oltre alle zanzare, porta con se anche mosche e moscerini che sono altrettanto fastidiosi. Ecco un rimedio naturale ed economico per risolvere il problema

Addio a mosche e moscerini: ecco una trappola fai da te davvero geniale

La stagione estiva è senza alcun dubbio amata per il clima caldo, per le escursioni al mare, per le vacanze, per le lunghe passeggiate ma a rendere questi ricordi un po’ meno belli vi sono le zanzare, ma anche le mosche ed i moscerini.

Sebbene le punture delle zanzare siano forse le più temute, anche il ronzio di mosche e moscerini non è da meno. Oltre alla sgradevole sensazione di vedersele girare intorno fino a ritrovarsele poggiate sulla pietanza che stiamo per consumare.

In questi casi si ricorre quasi sempre a dei prodotti chimici a spray o diffusori elettrici a piastra che emettono nell’aria delle sostanze nocive per questi insetti che nel giro di poco tempo muoiono lasciando pulito l’ambiente.

Tali soluzioni, sebbene efficaci, non sono di certo amiche dell’ambiente, non fanno nemmeno bene all’uomo e non sono particolarmente economiche: vale allora la pena di provare alcune soluzioni naturali che si ispirano ad alcuni antichi rimedi della nonna la cui efficacia non potrà che sorprendervi.

In questo caso vi basterà procurarvi due tazze o bicchieri che non usate più ma anche di plastica usa e getta e versare all’interno in parti uguali dell’aceto di vino e dell’aceto di mele. Non vi resta che ricoprire con della pellicola assicurandola per bene con un elastico.

Forate la pellicola delicatamente, creando dei piccoli forellini. L’odore dell’aceto attirerà all’interno del recipiente gli insetti restando intrappolati. Una soluzione semplice che merita di essere provata.

Altrettanto interessante sarà vedere i vari usi alternativi dell’aceto. Altri usi molto interessanti che renderanno questo semplice ingrediente per condire le insalate in un alleato per risolvere tanti problemi della vita di tutti i giorni.