Piedi femminili: come curarli e rimedi naturali

Per prendersi cura dei nostri piedi e trasformarli in piedi femminili sono necessarie poche attenzioni ma giornaliere o periodiche, così come le riserviamo ad altre parti del nostro corpo. Tra massaggi e pediluvi, anche la natura ci viene in aiuto.

Piedi femminili: come curarli e rimedi naturali

I piedi femminili sono una delle zone più sensuali ed apprezzate dagli uomini ma devono apparire sempre belli e curati. Di solito, la maggior parte delle donne, cura con particolare riguardo i capelli, il viso, le mani ma anche i piedi hanno bisogno di coccole soprattutto dopo che ci camminiamo e li stressiamo e sfruttiamo per un’intera giornata. E che dire delle calzature, spesso inadeguate, nelle quali li avvolgiamo e chiudiamo?

Le conseguenze per i nostri piedi, al di là dell’estetica, possono essere anche gravi: calli, duroni, disidratazione, talloni screpolati, occhio di pernice, alluce valgo, micosi, pellicine, vesciche, vene varicose e capillari in evidenza sono problematiche che causano dolori e disagio e mettono a rischio la femminilità e la sensualità di ogni donna.

I piedi femminili devono apparire sempre belli e curati
I piedi femminili devono apparire sempre belli e curati

Piedi femminili: come curarli

Per prendersi cura dei nostri piedi e trasformarli in piedi femminili sono necessarie poche attenzioni ma giornaliere o periodiche: un po’ come quelle che riserviamo ai nostri capelli, al viso, alle mani e al nostro corpo con creme e massaggi specifici.

È buona abitudine, quando siamo seduti in poltrona, fare dei movimenti circolari con i piedi in senso orario e antiorario, ed ancora camminare scalzi e sulle punte o fare ruotare sulla pianta del piede una pallina morbida. In questo modo, i muscoli dei piedi si rilasseranno.

Per evitare i funghi, dopo la doccia o il bagno asciughiamo bene anche le zone tra le dita.

Scegliete bene le calzature, che non devono essere troppo strette; utilizzate i plantari e le calze a compressione graduata se sono necessari, ed evitate i tacchi troppo alti.

Un ultimo consiglio è quello di pulire e tagliare con cura le unghie dei piedi per evitare casi di unghie incarnite o infezioni.

E' importante dedicare del tempo alla pedicure
La pedicure giova ai piedi di una donna

Come coccolarli

Anche i nostri piedi, come il resto del nostro corpo, hanno bisogno di attenzioni.

Prima di andare a letto, ogni sera, è buona abitudine massaggiare i piedi con una crema idratante o con olio essenziale. In questo modo, i piedi si rilasseranno e si eviteranno i duroni. Il massaggio deve essere eseguito con movimenti circolari, su tutta la pianta del piede e sulla parte superiore, facendo una leggera pressione nei punti più contratti.

Dopo la doccia o un bagno caldo, per esempio, per avere dei piedi curati possiamo utilizzare la pietra pomice; questa pietra di origine vulcanica, è molto porosa; la sua consistenza permette, dopo averla sfregata delicatamente sui talloni, di rimuovere senza troppi fastidi i duroni.

Ogni settimana, inoltre, dovremmo regalare ai nostri piedi un pediluvio caldo, a base di acqua e sale grosso. Questo sistema renderà più rilassati e riposati i nostri piedi, specialmente dopo una giornata stressante o caotica. Il trattamento non richiede particolari attrezzature o posizioni per cui è possibile eseguirlo anche mentre guardiamo la tv o leggiamo un libro rilassati sul nostro divano.
Gli sbalzi termici, ormai lo sappiamo, fanno bene alla nostra pelle. Per avere dei piedi femminili ogni 15 giorni, per esempio, potremmo fare un differente tipo di pediluvio, rispetto a quello appena suggerito, che alterna l’acqua calda a quella fredda, favorendo così la circolazione del sangue nei piedi. Aggiungendo, poi, delle gocce di limone o essenze naturali profumate eliminerete anche i cattivi odori.

I pediluvi aiutano a avere piedi femminili
Per rendere i nostri piedi femminili coccoliamoli anche con dei pediluvi

Piedi femminili: i rimedi naturali

Anche la natura ci aiuta a curare e coccolare i piedi femminili.

Possiamo per esempio esfoliare i piedi, eliminando le cellule morte, aggiungendo dello zucchero alla nostra crema idratante.

Per curare le screpolature e la secchezza della pelle, eliminando le cellule morte, possiamo utilizzare gli olii vegetali. Dopo averli immersi nella soluzione dobbiamo semplicemente ricoprirli con delle calze spesse e lasciare agire il composto per tutta la notte. Lo stesso obiettivo si può raggiungere mescolando insieme succo di limone e vasellina.

Per quanto riguarda i pediluvi possiamo utilizzare diverse piante che agiscono in maniera differente sulla nostra pelle. La calendula, la camomilla e la lavanda, per esempio, sono note per la loro azione antinfiammatoria e lenitiva; così come l’ortica per quella antiallergica, mentre la menta piperita elimina il prurito e svolge un’azione antisettica; l’aloe vera è invece rinfrescante e antinfiammatoria.

I rimedi della nonna non finiscono di stupirci. Il bicarbonato, infatti, usato in un pediluvio, è antisettico e lenitivo, mentre l’avena è idratante ed emolliente. Anche il miele e l’olio di cocco nutrono e rigenerano i tessuti dell’epidermide e rendono i piedi femminili e vellutati.

Per eliminare il prurito possiamo anche massaggiare i piedi con dell’olio d’oliva o con dell’aglio che ha anche funzione antibatterica.

L’aceto di mele, invece, è suggerito come rimedio per il prurito provocato dalle micosi o dalle infezioni.

I nostri video tutorial
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!