Orientale o occidentale? Scegli il tuo rituale di bellezza

Ogni angolo del pianeta ha i suoi usi e costumi, primi fra questi sono i rituali di bellezza. Girando tra le diverse culture nel mondo scopriamo insieme i segreti da aggiungere alla propria beauty routine.

Pubblicato il 17 novembre 2022, alle ore 20:05

Orientale o occidentale? Scegli il tuo rituale di bellezza

Ascolta questo articolo

I rituali di bellezza ci hanno sempre incuriosito, pensiamo in effetti che siano qualcosa di moderno ma invece hanno origini ben lontane. Stiamo parlando dell‘antico Egitto, gli egiziani infatti sono stati i primi a prendersi cura del proprio corpo, facendone  un vero rituale preservandosi così belli e giovani.La bellezza era considerata un arte lussuosa, un insieme di ingredienti preziosi che miscelati tra loro divenivano delle vere pozioni magiche, quasi alchemiche, non tutti però potevano permettersi il lusso di questi trattamenti , infatti erano riservati solo a regine e persone di alto rango, come possiamo dimenticare la regina egizia Cleopatra che per mantenere la sua pelle vellutata faceva bagni nel latte di asina, oppure maschere d’oro per il viso, scrub con la farina d’avena, il burro di cocco per i capelli e olio di mandorle dolci contro i segni del tempo e utilizzava soprattutto il miele per avere una pelle raggiante, rendendola purificata, preservandola da proliferazioni batteriche e per contrastare l’acne utilizzavano maschere a base di hennè miscelato con l’olio di cedro.

Passando avanti pensiamo alla la regina Seramide, in Assiria dove si narra facesse bagni nella birra per sfruttare le proprietà anti- age del luppolo, oppure ricordando i lunghi capelli della principessa Sissi, che utilizzava maschere a base di tuorli d’uovo, miele e cognac.

Come abbiamo visto i trattamenti di bellezza hanno origini antiche e ancora oggi i rimedi naturali sono presenti nella nostra cosmetica. Per nutrire la pelle, le donne africane usano il Karitè sia in forma oleosa che come burro, per rendere la pelle vellutata.

In Oriente invece ci sarà pure una ragione se le donne hanno una pelle liscia e soda come il mochi, il tipico dolce di riso giapponese che evoca subito un incarnato perfetto; merito dei loro riti che vale la pena seguire. Il primo è “niente sole”usando dunque filtri protettivi in modo maniacale. Il secondo è il rito della pulizia del viso, che deve essere profonda, poi abbiamo quello di idratazione e potenziamento della funzione  barriera.

Tra  i must have della beauty routine, troviamo le essence ( a metà tra tonico e siero), le formule fermentate efficaci contro irritazioni e rossori.

Le cinesi usano il gua sha, il rullo massaggiante che fa penetrare meglio , in profondità, le creme e i sieri; le giapponesi invece, puntano sulla stratificazione di vari prodotti e all’uso di acqua di riso, che potete utilizzare anche da sola come lozione schiarente e detox.

Se vogliamo realizzare questa lozione, basta mescolare 1/2 tazza di riso con 2 tazze di acqua tiepida. lascia riposare per 20 minuti dopodichè filtrare e tampona il viso evitando il contorno occhi. Trascorsi 30 minuti risciacqua con acqua tiepida e prosegui con lo skincare abituale.

Andiamo in India, dove oli ed erbe sono essenziali, per nutrire, idratare, purificare e ringiovanire la pelle. Il retinolo vegetale ha proprietà anti- acne, anti-età e uniformanti; il jolly dello skin care per le indiane sono le erbe che rinchiudono in sacchetti di cotone che vengono riscaldati – i Pinda- con cui massaggiano viso e corpo per esfoliare e purificare. Un altro trattamento di bellezza è quello dell’uso di bagni di vapore che potete anche realizzare a casa vostra, per regalarvi una pulizia profonda del viso: basta mettere a bollire un pentolino di acqua calda, spegnere e aggiungere un cucchiaio di latte, 3 gocce di olio essenziale di camomilla, per la pelle sensibile e di lavanda se è impura. Esponi ora il viso ai vapori caldi e profumati per 5 minuti, coprendo la testa con un asciugamano, il finale sarà quello di una pelle raggiante.

In medioriente, abbiamo il culto di una pelle vellutata, usando l’olio di argan e il burro di karitè per ammorbidire la pelle, usandoli come creme notturne o maschere e trattamento anti- smagliature e infine sui capelli, senza dimenticare l’argilla che un alleato prezioso per rendere la pelle purificata. Per creare la maschera all’argilla basta mescolare 100 grammi di argilla verde ventilata e acqua quanto basta per ottenere una crema consistente u applica uno strato spesso sul viso e collo pulito, evitando il contorno occhi, fai agire per 30 minuti, sciacqua con acqua tiepida e procedi con una crema idratante.

In America, invece giungiamo a trattamenti di bellezza, ben lontani da quelli naturale, ovvero i filler a base di acido ialuronico e vitamine, oppure più invasivi, come la chirurgia estetica che è sempre più crescente negli ultimi anni.

Oltre oceano invece, i lussuosi hollywoodiani, riprendono le maschere d’oro, come trattamento anti- età; per ottenere lo stesso effetto anti-age basta mescolare alla tua crema  o maschera abituale una fiala di oro collaidale ( lo si trova in farmacia) : rimpolpa la pelle stimolando il collagene e l’elastina.

Infine in Europa abbiamo, soprattutto nei paesi scandinavi, i prodotti multi funzione ( 2 in 1) e i trattamenti termali: acqua termale spray che potete trovare in erboristeria, negozi di cosmetica utili anche per fissare il trucco.

I nostri video tutorial
Sabrina Forina

Cosa ne pensa l'autore

Sabrina Forina - Ripercorrendo l'albero genealogico della bellezza, dalle antiche civiltà al mondo moderno, abbiamo scoperto i segreti di bellezza che ancora oggi possiamo realizzare i casa. Trattamenti anche molto semplici e da introdurre nella nostra routine di bellezza. Per ogni tipo di pelle c'è un trattamento; pelle secca, pelle impura, pelle matura, pelle delicata; tutti rimedi naturali che divengono veri cosmetici.

Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!