Ecco perché dovremmo evitare di spremerci i brufoli

Nonostante il parere negativo di molti dermatologi, sono molte le persone che non riescono a resistere alla tentazione di schiacciarsi i brufoli. Scopriamo quindi per quale ragione sarebbe meglio rinunciare a questa cattiva abitudine

Ecco perché dovremmo evitare di spremerci i brufoli

Alla sola comparsa può scattare l’irrefrenabile desiderio di schiacciarli. Stiamo ovviamente parlando dei brufoli, antiestetiche e fastidiose infiammazioni che si insinuano sulla nostra epidermide e in special modo sul viso.

Decidere di mettere fine alla loro esistenza schiacciandoli con le dita non è però il modo giusto per affrontare la patologia. I dermatologi non hanno dubbi: spremersi i foruncoli può avere una serie di controindicazioni che finirebbero per aggravare il problema.

Cause e rischi

Tutto nasce da un’eccessiva presenza di sebo. Nel momento in cui l’organismo non è in grado di espellerlo, può ristagnare nell’epidermide, andando a chiudere i pori. L’eccessiva presenza di questa sostanza che non ha modo di fuoriuscire, espande la pelle, che inevitabilmente si avvia ad un progressivo arrossamento. In questa fase di gonfiore si genera l’infezione che viene circoscritta da anticorpi e globuli bianchi. Si crea quindi quel liquido giallo che si fa strada verso la superficie, e che sta ad indicare che l’infezione è stata vinta.

Come ribadito dai medici, sarebbe opportuno lasciare che il corpo agisca autonomamente. Il rischio è di creare delle antiestetiche crosticine, ma nei casi peggiori si incorre nella possibilità di sviluppare nuove infezioni. Non è quindi escluso si possa dare vita a dei brufoli più grandi che possono poi lasciarci per ricordo una scomoda cicatrice. Spremerli potrebbe comportare infatti la rottura del follicolo che contiene il liquido infetto, che spargendosi nel derma, contagerebbe anche la zona circostante. Non è poi improbabile che una parte di esso possa essere spinto vero l’interno a seguito della pressione esercitata, rigenerando il problema nel giro di poco tempo.

Ma non tutti riescono a sopportare l’idea di vivere fianco a fianco con i brufoli. In alcuni casi la soddisfazione provata nello schiacciare le pustole può diventare addirittura una vera e propria mania. Nei casi peggiori si arriva a sviluppare un disturbo che prende il nome di dermatillomania. Senza però arrivare ai casi più gravi, se proprio non si può far a meno di schiacciarli, dobbiamo ricordare di non farlo mentre la pelle è rossa. In quel caso il liquido non avrebbe comunque modo di uscire, in quanto il gonfiore provocato dall’infezione ne avrebbe bloccato la via di uscita. In secondo luogo è sempre meglio avere le mani pulite, smettendo di premere quando si vede il sangue. A quel punto sarà sufficiente tamponare la zona interessata con dell’alcol denaturato.

I nostri video tutorial
Antonio Sorice

Cosa ne pensa l'autore

Antonio Sorice - Spremersi i brufoli può diventare un’ossessione alla quale è difficile sottrarsi. Eppure come ci spiegano i medici, è opportuno non cadere nella tentazione: il rischio sarebbe quello di aggravare ulteriormente la situazione. Penso però che nonostante il parere contrario dei dermatologi, più di uno continuerà a fare di testa propria, specie se non sopporta l'idea di vederli davanti agli occhi ogniqualvolta passa davanti ad uno specchio.

Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!