Come fare un perfetto scrub

Economici e naturali, gli scrub realizzati con ingredienti di uso quotidiano sono sempre più ricercati. In questo articolo vediamo alcuni rimedi, utilizzati proprio da mia nonna.

Come fare un perfetto scrub

Io lo chiamo “momento Masterchef”, perché le nonne usavano ingredienti che potevano trovare comodamente in casa.

Letteralmente scrub significa strofinata. Ed effettivamente è proprio quello che si fa. si strofina la pelle, con ingredienti granulari, in modo che le cellule morte vengano cancellate. In questo modo la pelle riacquista vigore, luminosità e rimarrà anche più levigata.

Cosa usare per preparare uno scrub?

l’ingrediente principale è qualcosa di granuloso. Solitamente si utilizzano  zucchero e caffè. Ma a seconda della parte da trattare, cambiano.

Unito ad un olio vettore (preferibile quello di mandorle, per le sue proprietà elasticizzanti) e al miele, creano un ottimo scrub per qualsiasi tipo di pelle.

Questa la ricetta:

  • 1 cucchiaio da tea di zucchero
  • 4 cucchiai di olio di mandorle (se non puoi recuperarlo, fai come mia nonna, usa l’olio d’oliva)
  • 2 cucchiai da tea di miele.

(se ti sembra troppo liquido, diminuisci i cucchiai di olio).

Mischia tutti gli ingredienti in una scodella. Con una pezza di stoffa, tampona il viso con l’acqua tiepida (non troppo calda perché poi si creano arrossamenti, o addirittura rottura di vasi capillari), senza strofinare.

Applica il composto sul viso e massaggia per qualche minuto, in modo circolare, insistendo soprattutto sulla zona T (fronte, naso e mento). Fai questo procedimento una volta alla settimana.

Questo tipo di scrub è adatto a tutti, basta cambiare la grana dello zucchero. Più la pelle è delicata, più la grana deve essere sottile.

Caffè per le zone colpite da cellulite

Come è risaputo, il caffè è utilizzato come bruciagrassi. Le sue proprietà drenanti e snellenti fanno del caffè un ottimo alleato per il tuo scrub anticellulite. Inoltre il caffè riduce gli arrossamenti. Puoi usarlo puro nelle zone da trattare, o unirlo ad un olio vettore. Consiglio l’olio di vinaccioli, in quanto ha proprietà leviganti. Al composto puoi aggiungere qualche goccia di olio essenziale di limone. Un accorgimento. Essendo l’olio di limone fotosensibile, ossia sensibile alla luce, crea macchie scure a contatto con la luce diretta. Usalo preferibilmente durante la beauty routine pre-notturna.

Sali del Mar Morto per uno scrub energizzante

I sali del Mar Morto, oltre ad essere un’ottima soluzione per il tuo scrub, donano una sensazione rinvigorente. Aggiungi miele e un olio vettore (nell’indecisione scegli sempre quello di mandorle). Per migliorare le proprietà energizzanti, aggiungi qualche goccia di olio essenziale di menta.

I nostri video tutorial
Maria Ronchi

Cosa ne pensa l'autore

Maria Ronchi - Personalmente ho sempre pensato che le nonne ne sapessero una più del diavolo! Io sono pro rimedi naturali, anche perché in questo modo sappiamo cosa stiamo usando. Trovo anche che sia un modo economico per prendersi cura di se stess@, senza dover per forza mettere sempre mano al portafogli. Consiglio personale, lo scrub viso lo possono fare anche gli uomini.

Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!