Brufoli sottopelle: cause, rimedi e come eliminarli velocemente

I brufoli sottopelle si formano quando il follicolo pilifero si infiamma per differenti motivi; oltre alle cure farmacologiche ci sono i rimedi naturali. Il rispetto di semplici regole giornaliere previene il problema

Brufoli sottopelle: cause, rimedi e come eliminarli velocemente

La pelle è l’organo più esteso nel nostro corpo ed è il più soggetto a infiammazioni, arrossamenti, disidratazione come, per esempio, eritemi, macchie rosse, acne, punti neri e brufoli sottopelle. Quante volte davanti allo specchio abbiamo istintivamente provato a schiacciarli e rimuoverli perché considerati antiestetici, difficili da nascondere e coprire con il trucco e perché rovinano l’effetto liscio della pelle? Abbiamo fatto la cosa giusta?

Queste protuberanze sottocutanee sono diverse tra loro per dimensione, in alcuni casi hanno al loro interno del pus (cisti, papule), si presentano dure al tatto e molto dolorose, possono essere molto piccoli e poco percepiti, grandi ed evidenti o ancora non essere percepibili al tatto sebbene la pelle risulti arrossata e dolorante al tatto.

Oltre al dolore, con o senza pressione, e all’arrossamento cutaneo, si può avvertire prurito o notare gonfiore e pelle screpolata.

A differenza dei “classici” brufoli, però, questi solitamente non presentano la classica puntina bianca e l’infiammazione è solo sottocutanea.

Una delle cause dei brufoli sotto pelle è la scarsa pulizia della pelle
La pulizia della pelle è fondamentale per evitare i brufoli sottopelle

Le cause dei brufoli sottopelle

I brufoli sottopelle si formano quando il follicolo pilifero si infiamma e al suo interno si accumulano, per esempio, pus, batteri, cellule morte.

Le cause dell’infiammazione possono essere differenti e dipendono da vari fattori. Fra questi, i più frequenti sono le infezioni batteriche, le alterazioni ormonali (adolescenza, periodo mestruale maternità), l’eccessiva presenza di sebo, scarsa pulizia della pelle, l’uso di prodotti cosmetici non adatti al tipo di pelle o qualitativamente scarsi, le reazioni allergiche a cibi, farmaci o altre sostanze, l’eccessiva sudorazione, lo sfregamento, i disturbi epatici (fegato), i fattori genetici, un’alimentazione scorretta, uno stile di vita con troppi eccessi e vizi (fumo, alcol), un’eccessiva esposizione al sole e lo stress.

Le zone del corpo maggiormente interessate

I brufoli sottocutanei possano manifestarsi in qualsiasi parte del corpo, ma tendono a comparire con più facilità in alcune zone poiché queste presentano una maggiore concentrazione di ghiandole sebacee, più o meno voluminose. Le aree maggiormente colpite sono il viso, in particolare la zona T, la schiena (spalle e torace) e le cosce. In alcuni casi, questi possono comparire anche nella zona inguinale, sul pube, sulle braccia, sulle ascelle e sul cuoio capelluto.

Eseguire uno scrub previene il problema dei brufoli
Eseguire regolarmente uno scrub previene la formazione di brufoli

Come curare i brufoli sottopelle

Solitamente questi antiestetici brufoli si manifestano in forma isolata e acuta e non necessitano di alcun trattamento particolare, se non la cura e la detersione della pelle e fare un peeling esfoliante almeno una volta la settmana.

In altri casi, quando il problema diventa più serio ed importante, bisogna rivolgersi al proprio medico o a un dermatologo che individuerà le cause della formazione dei brufoli sottopelle.

Se la causa sta nelle alterazioni ormonali, e la paziente non è in gravidanza, il medico potrà prescrivere l’assunzione di contraccettivi orali; se la causa è di natura allergica bisognerà prima individuare l’agente che ha scatenato la reazione e poi agire, mentre se è legato a disfunzioni epatiche, la cura dovrà interessare il fegato.

Nei casi più gravi, il medico potrebbe prescrivere cortisoni e antibiotici.

Si possono provare anche degli integratori di iodio, perossido di benzoile o prodotti con resorcina, acido salicilico o zolfo.

È importante, in caso di comparsa di un brufolo sottocutaneo, non strizzarlo, grattarlo, stimolarlo, pungerlo con l’ago o lesionarlo in alcun modo per evitare di peggiorare la situazione.

L'aloe vera è curativa anche per i brufoli
Tra i rimedi naturali per combattere i brufoli sottocutanei c’è l’aloe vera

Come curare i brufoli con i rimedi naturali

Utili a combattere la formazione dei brufoli sottopelle e l’infiammazione si sono dimostrati gli olii essenziali di melaleuca, di rosmarino e di lavanda, da applicare sul viso con un batuffolo di cotone, perché dotati di proprietà antinfiammatorie e antimicrobiche, ma anche dermopurificanti e astringenti. Un’altra soluzione è applicare del gel di aloe vera, noto per il suo potere disinfettante, si presta al loro trattamento e cura.

Per togliere l’infiammazione un altro rimedio naturale è fare impacchi di acqua e acido borico o di sale.

Per ridurre il sebo possiamo utilizzare una maschera a base di acqua, olio essenziale di lavanda e farina d’avena da lasciare agire per circa 20 minuti per poi risciacquare con acqua fredda e aceto di mele.

Prevenzione

I brufoli sottopelle si possono prevenire rispettando e seguendo poche e semplici regole. In particolare, bisogna imparare a seguire una dieta sana ed equilibrata, assumere vitamine del gruppo a ed E, evitare il consumo eccessivo di alcolici e il fumo, detergere la pelle con cura, fare uno scrub sulla pelle del viso e del corpo alla settimana e utilizzare cosmetici adatti al tipo di pelle e di qualità.

Per prevenire l’irritazione cutanea a causa dell’eccessiva sudorazione è utile cambiarsi regolarmente, detergere e asciugare la zona.

I nostri video tutorial
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!