Acqua di cottura: utile in casa e ottimo per la bellezza di pelle e capelli

L'acqua di cottura della pasta, del riso e delle verdure, che noi solitamente versiamo nel lavandino, può essere facilmente riutilizzata in svariati modi; in casa, in cucina, per la cura della persona e per prenderci cura del nostro pollice verde.

Pubblicato il 31 ottobre 2022, alle ore 10:32

Acqua di cottura: utile in casa e ottimo per la bellezza di pelle e capelli

Ascolta questo articolo

Scolare la pasta, il riso o le verdure,versando l’acqua nel lavandino è un gesto che noi compiamo abitualmente. L’acqua di cottura invece è molto preziosa e può essere facilmente riutilizzata in tanti modi diversi.

Infatti essendo particolarmente ricca di amido, l’acqua di cottura della pasta e del riso, può essere utilizzata per la preparazione di pane, pizza e focacce:  l’amido, in effetti, aiuta a dare forza e struttura all’impasto.

Per la cura delle vostre mani, rendendole più morbide e vellutate,lasciate intiepidire l’acqua di cottura della pasta e immergetele per qualche minuto: l’amido è un toccasana per la pelle e renderà in breve tempo le vostre mani setose e morbide.

L’acqua di cottura della pasta vi potrebbe servire anche per diluire un sugo troppo concentrato o cibi con creme consistenti e potrà anche essere utile  per lavare piatti, pentole e posate: basterà soltanto mescolarla con un po’ di detersivo per i piatti.

Con l’acqua di cottura del riso, invece, è possibile preparare un efficace impacco naturale per i capelli. Applicate, l’impacco freddo sui capelli asciutti, fatelo agire per almeno 15 minuti prima di procedere al lavaggio, con uno shampoo delicato; l’acqua di cottura del riso, ricca anch’essa di amido,renderà i vostri capelli morbidi e setosi;

L’acqua di cottura del riso è ottima anche per combattere le irritazioni locali o per lenire il bruciore della pelle dopo una depilazione: immergete un batuffolo di cotone in acqua di riso fresca e applicate con delicatezza sulla zona interessata.

Un modo per innaffiare il terriccio delle piante, soprattutto quelle in vaso è quello di utilizzare l’acqua di cottura delle verdure.

Gli ortaggi,infatti, sono ricchi di sali minerali e vitamine e  quando vengono lessati alcune di queste sostanze restano “intrappolate”nell’acqua.Per questo motivo è bene non buttarla,ma riutilizzarla per bagnare il terriccio delle piante, soprattutto di quelle in vaso, in quanto apporta anche un po’ di nutrimento, fate attenzione però a non utilizzare l’acqua se è salata, perché potrebbe danneggiare le piante, ed è importante far raffreddare bene l’acqua prima di bagnare le piante.

I nostri video tutorial
Sabrina Forina

Cosa ne pensa l'autore

Sabrina Forina - L'acqua è un elemento essenziale per la vita e sprecarla è un vero peccato, soprattutto se conosciamo i modi per riutilizzarla anche dopo aver cotto i nostri cibi in quanto, come già detto ,Intrappola molte sostanze durante la cottura che sono ottime per la cura della persona e della casa.

Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!