Arredamento: 10 errori da non commettere

Se siete in procinto studiare l'arredamento della vostra casa eccovi alcuni consigli per evitare i 10 errori più comuni che potreste fare. Diamo un occhio di riguardo agli stili, ai colori e alle dimensioni partendo da una buona progettazione

Arredamento: 10 errori da non commettere

In una casa l’arredamento è importantissimo e per questo bisogna prestare molta attenzione alle proprie scelte. Arredare una casa può essere un’attività molto piacevole e stimolante, soprattutto se ci si trasferisce in una nuova abitazione in cui gli spazi sono ancora vergini e sia ha la possibilità di sbizzarrirsi.

Bisogna, però, tener conto di svariati fattori che influiscono sulla buona riuscita del lavoro di arredamento, questo per evitare di ritrovarsi in una casa in cui gli spazi sono poco armoniosi e non sufficientemente accoglienti.

Ecco quali sono gli errori più comuni che si possono commettere ma che sono facilmente evitabili con un po’ di attenzione e buon gusto:

  1. Non stendere un piccolo progetto di ciò che si vuol realizzare.
    Non serve essere interior design per poter schematizzare sulla carta la vostra idea per arredare casa. Gli strumenti necessari sono: una matita, un foglio ed un metro. Prima di tutto prendete le misure delle stanze, posizionate porte e finestre e tratteggiatene l’ingombro di apertura. Prendete nota della posizione delle prese della luce, dell’attacco del telefono e dell’antenna della Tv.  Se siete pratiche di computer potete scaricare un programmino gratuito e molto simpatico che si chiama SketchUp. Grazie all’immediatezza delle sue funzioni è molto facile da usare e potrete cimentarvi nell’arredo virtuale della vostra casa.

    Arredamento: 10 errori da non commettere
    Arredamento studiato con SketchUp

  2. Non tener conto delle posizioni di prese della corrente, dell’antenna della TV e della derivazione del telefono. È fondamentale impostare l’arredamento della vostra casa anche in funzione delle prese, soprattutto se avete acquistato un’abitazione già realizzata e non avete deciso in corso d’opera la loro posizione. Ad esempio, in salotto è necessario sistemare la stanza in modo che la TV e decoder vari possano essere facilmente collegati all’antenna, altrimenti rischiereste di ritrovarvi con brutte canaline che corrono per i muri.
  3. Acquistare mobili troppo grandi. Riempire una stanza, in particolare se non è molto grande, con mobili di dimensioni importanti rimpicciolisce notevolmente lo spazio e crea ambienti angusti e poco accoglienti. Gli armadi quattro stagioni, per esempio, necessitano di camere grandi e, meglio ancora, di nicchie in cui venir posizionati.
  4. Accostare diversi tipi di arredamento all’interno della stessa stanza. Mettere mobili con stile diversi, essenze e colori vari all’interno di uno stesso locale può dare l’idea che si sia arredato con quello che c’era a disposizione al mercatino delle pulci. Un accostamento che crei contrasto, come un tavolo classico e importante all’interno di un soggiorno moderno e con mobili dalle linee sobrie è molto elegante e ricercato, ma anche questi accostamenti vanno ben ponderati e studiati.
  5. Arredare le stanze con stili molto differenti. Anche fra le varie stanze è necessario ci sia un filo conduttore che armonizzi l’arredamento. Passare da una cucina in stile moderno ad un salotto rustico è proprio da evitare!
  6. Posizionare i mobili in modo che impediscano l’apertura totale di porte e finestre. Un armadio troppo profondo o una libreria più larga del dovuto potrebbero ostruire in parto l’apertura di una finestra, impedendo all’anta di compiere completamente la sua rotazione. Questo non va bene perché ogni volta che spalancherete la finestra vi ritroverete con il battente aperto solo per metà.
  7. Non tenere conto delle esigenze degli abitanti della casa. Acquistare un mobile solo perché è bellissimo non è sufficiente! Se avete bisogno di spazio per riporre i tanti vestiti e giochi del vostro bambino, tanto per fare un esempio, optare per un arredamento minimalista non è l’ideale, rischiereste di riempirvi la stanza con scatole e contenitori vari.

    Arredamento: 10 errori da non commettere
    Un esempio di armonia tra i colori dell’arredamento

  8. Non fare attenzione ai colori. La vostra casa è caratterizzata anche dai colori: pavimenti, pareti, serramenti e battiscopa sono elementi chiave che vanno accompagnati tra loro e con l’arredo. In particolare quando sarà il momento di dipingere le stanze non sottovalutate l’effetto che hanno certi colori sull’intera organizzazione di una stanza. Un muro troppo scuro o con un colore troppo discordante con i mobili è un errore da evitare!
  9. Acquistare complementi fuori misura o con finiture inadatte. Tappeti, tende, cuscini e complementi vari sono parte integrante dell’arredo. È sempre necessario acquistarli tenendo conto dei colori predominanti della stanza da completare e delle sue dimensioni. A esempio un tappetto troppo grande e che occupa gran parte del pavimento tenderà a rimpicciolire la stanza.
  10. Non pensare alla manutenzione. Ricordatevi che i mobili vanno spolverati e curati, perciò se non siete amanti delle pulizie o non avete molto tempo, evitate cornici e ghirigori da spolverare o tante mensole con infiniti soprammobili da spostare. In particolare se avete pavimenti molto delicati, come il marmo o il parquet fate attenzione alla loro pulizia. Nel caso del parquet potete preparare una cera in modo naturale.

Con questi piccoli consigli il vostro arredamento sarà perfetto e valorizzerà ogni spazio. Sfruttare al meglio lo spazio in casa, infatti, è fondamentale, specie quando si tratta di zone poco sfruttate come il corridoio o ad esempio la mansarda, che si può arredare in mille modi diversi.

I nostri video tutorial
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!