Ecco come prendersi cura dei capelli ricci

Avere dei bei capelli ricci è una soddisfazione ma anche un grande impegno. Servono cura e dedizione per mantenerli sani e belli. Eccovi alcuni semplici consigli per una giusta routine

Ecco come prendersi cura dei capelli ricci

Avere i capelli ricci può essere estremamente comodo e pratico, soprattutto d’estate o quando si ha voglia di fare una bella acconciatura. Bisogna tener conto, però, che è necessario averne cura un po’ più dei capelli lisci, perché i riccioli tendono spesso a diventare crespi e secchi ed apparire, tristemente, sciupati.

Per avere dei bei capelli, in linea generale, è importante avere un giusto apporto di cheratina, proteina solida che costituisce il capello tra il 65 e il 95%. Potrete assumere cheratina avendo una dieta composta da carni bianche, pesce e verdure.

In ogni stagione è necessario prendersi cura di sé e dei propri capelli, ma l’estate, in particolare per pelle e capelli, è una stagione impegnativa e pertanto bisogna essere più premurose e attente verso noi stesse. Sole, polvere, il cloro della piscina e la salsedine possono rovinare i capelli ricci, più di tutti gli altri, rendendoli crespi e molto secchi.

Se siete abituate ad acquistare shampoo e balsamo in supermercato o profumeria, indirizzatevi sempre su quelli specifici per capelli ricci. Quando scegliete un prodotto di origine non naturale, abbiate cura di controllare che non contenga siliconi, che darebbero un effetto di morbidezza e lucentezza immediato, ma che sono estremamente dannosi per la salute del cuoi capelluto e della cute in generale. Un buon shampoo, nutriente per i capelli ricci, dovrebbe contenere vitamina B5, B6, E ed F che aiutano a ristrutturare il capello.

Ecco come prendersi cura dei capelli ricci
Maschera per capelli

Maschere ed impacchi sono molto utili per dissetare i capelli e aiutarli a rimanere morbidi e districati. L’ideale è utilizzare oli naturali come quello di cocco, d’oliva o il burro di karité, da applicare su tutta la chioma lasciandoli in posa per almeno un’oretta così da eliminare l’effetto crespo tipico dei capelli ricci. Gli oli rivestono il capello con una naturale e nutriente pellicola che li fa apparire fin da subito lisci, morbidi e ben districati.

Evitate di utilizzare spazzole e pettini a denti stretti o di pettinarvi con i capelli asciutti. A causa delle onde e dei riccioli, i capelli tendono ad essere particolarmente secchi, perché non riescono a ricevere la giusta quantità di sebo che rimane nascosto sotto le spira del capello, per questo tendono ad essere ispidi e spazzolarli non farebbe altro che accentuarne il problema. È bene pettinare i capelli sempre da bagnati e poi lasciarli asciugare senza più maneggiarli. La scelta della spazzola giusta, però, rimane molto importante.

Ecco come prendersi cura dei capelli ricci
Il diffusore è ideale per asciugare i capelli ricci mantenendoli belli e setosi

Un occhio di riguardo dovrete darlo anche al modo in cui asciugate la chioma: il phon è uno strumento molto pericoloso per la bellezza dei capelli. Se la stagione ve lo permette e se ne avete il tempo, lasciate asciugare i capelli all’aria aperta, in modo naturale: risulteranno fin da subito molto più belli e meno crespi. Per accelerare l’asciugatura potete tamponarli e lasciarli avvolti per un po’ in turbante in microfibra.  Se avete i cappelli molto ricci e arruffati potrete aiutarvi con dei bigodini che vi aiuteranno ad ottenere ricci morbidi e perfetti da acconciare in mille modi diversi.

Se utilizzate il phon, però, abbiate cura di applicare un diffusore che eviterà che i vostri ricci si arruffino.

I capelli ricci, come avete capito, hanno bisogno di qualche accorgimento in più ma risultano per molti affascinanti e molto intriganti.

I nostri video tutorial
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!