Vomito, febbre e dolori addominali. Bimbo ricoverato d’urgenza in ospedale (1 di 2)

Ascolta questo articolo

Chi è genitore capisce subito quando il proprio figlio non sta bene. Lo si percepisce dagli occhi lucidi, dai lamenti continui, dai capricci, dall’insofferenza che manifesta.

Nessuno nasce genitore ma logico che, in presenza di fenomeni piuttosto severi, la preoccupazione inizia a prendere il sopravvento. Certo, non bisogna allarmarsi per un semplice raffreddore o incolpare il Covid di tutto.

Dopo che la pandemia ha iniziato a dilagare, qualsiasi fenomeno è stato, da molti, erroneamente ricondotto al contagio da virus, incrementando la paura anche laddove no ce n’era bisogno.

Esiste ancora classica influenza, esistono le gastroenteriti e tutte le altre malattie che colpiscono i piccoli . Ma cosa fare in caso di febbre, vomito e dolori addominali che non si placano?

Logico che non si può rimanere nel dubbio se questi sintomi sono forti e non danno tregua, quindi è meglio rivolgersi immediatamente in pronto soccorso per procedere al dovuti accertamenti.