“Vergognatevi”. Viktorija, la figlia di Sinisa Mihajlovic, l’accusa choc (1 di 2)

Ascolta questo articolo

Sinisa Mihajlovic? Un campione non solo sul campo di calcio, ma nella vita. Un esempio di uomo che ha posto la sua famiglia al di sopra di ogni cosa, considerandola la sua ancora, il suo punto di riferimento.

Arianna Rapaccioni? Il suo amore di una vita, quello che ha sfidato i pregiudizi, il classico binomio velina-calciatore che così tanto andava di moda negli anni 90′, quando il loro sentimento è esploso.

E che dire dei suoi figli? Una vera e propria squadra di calcio, essendo cinque: Viktorija, Virginia, Miroslav, Dusan e Nicholas ai quali, nel 2005, si è aggiunto anche Marko, nato nel 1993 da una precedente relazione del calciatore.

L’amore come motore di tutto, come porto sicuro, come dono più prezioso. Ed è proprio nel concetto di amore che c’è quello di protezione. Chi ama, in fin dei conti, protegge.

Viene in automatico proteggere un proprio caro quando viene attaccato e questo vale sia per i genitori verso i figli che viceversa. Viktorija, ad esempio, ha prontamente controbattuto a dei pesantissimi insulti sulla morte rivolti proprio nei confronti del grande papà Miha. Vediamo cosa è accaduto.