Variante Chiron, la notizia è appena arrivata: ecco cosa hanno scoperto (1 di 2)

Ascolta questo articolo

Il Covid continua a far paura. Lungi dall’essere un pericolo superato, la sua corsa è tutt’altro che arrestata, anzi, il numero dei contagi è tornato a salire proprio in questi giorni. C’è chi non se ne fa meraviglia e chi, invece, continua a sottovalutare la situazione.

In fin dei conti, sin da quando il virus ha fatto prepotentemente irruzione nelle nostre vite (senza chiedere il permesso) , c’è sempre stato chi lo ha reputato una semplice influenza, nonostante le immagini dei camion dell’esercito in fila, contenenti le bare dei contagiati deceduti.

Una mattanza domata con la campagna vaccinale ma che non è affatto archiviata. Anzi, in questi giorni si parla di variante Chiron, scientificamente nota come variante BA.2.75.2 del Coronavirus, “figlia” di Centaurus.

La variante è attentamente monitorata, dato che gli esperti stanno cercando di prevederne l’evoluzione, temendo, ovviamente, una nuova ondata pandemica che potrebbe colpire diversi paesi in autunno e in inverno.

Senza creare inutili allarmismi, gli ultimi dati raccolti sulla Chiron sono quelli di uno studio internazionale. Vediamo, in dettaglio, cosa sta succedendo sulla base delle ricerche condotte.