Urla e diventa rossa di notte, poi i medici fanno l’agghiacciante scoperta (1 di 2)

Ascolta questo articolo

Ci sono storie che fanno venire i brividi, che ci lasciano sgomenti. Capita di imbattersi in notizie che ci lasciano letteralmente basiti, increduli, che ci fanno capire quanto a volte, anche per i medici, determinati casi siano dei rebus.

Si dice sempre di ascoltare il proprio corpo, di monitorare i sintomi, i campanelli d’allarme che vengono da esso lanciati, specie se si protraggono per molto tempo.

Mai ricorrere al fai da te, ma ad un medico che possa risalire alla causa della sintomatologia e che, con la diagnosi, possa dare al paziente la giusta cura per risolvere una fastidiosa problematica.

Ci sono malattie che si manifestano in modo eclatante, con sintomi che non passano inosservati e che destano preoccupazione, oltre che enorme fastidio e sofferenza.

Inficiano ogni aspetto della quotidianità, abbassano l’autostima perché, anche solo il guardarsi allo specchio, diventa impossibile per chi ne è affetto, provocano dolore, profondi problemi psicologici, proprio come nel caso di cui vi parlerò.