“Un’intera famiglia distrutta”. Terribile incidente, il bilancio delle vittime è drammatico (1 di 2)

Ascolta questo articolo

Immaginiamo una bella domenica soleggiata d’estate, con quella frescura che non si sentiva da tempo. Un refrigerio per chi vive o visita, in particolare, il Sud Italia.

In genere il Meridione è sotto la morsa del caldo irrespirabile, dell’afa, delle temperature roventi. Ieri, invece, l’anticiclone Caronte ci ha concesso un poco di meritata tregua.

In molte le famiglie dirette verso località balneari, prese letteralmente d’assalto, in molte quelle che hanno deciso di approfittare del fine settimana per una gita fuori porta.

Momenti di evasione piacevole dalla frenesia della vita quotidiana, dove tutto sembra fatto alla velocità della luce, con ritmi da automi. Ecco che, concedersi uno stacco è fondamentale per dar sollievo al corpo e alla mente.

Ma, nel mettersi in viaggio, non si mette in conto, certo, la morte che non da preavviso, ti travolge e basta, lasciando enorme dolore, sgomento, sofferenza in chi resta.