Tv e cinema italiano in lutto, è morto Annichiarico: i messaggi di cordoglio (2 di 2)

Ascolta questo articolo

Parlo dell’attore Vito Annichiarico, classe 1934, nato a Grottaglie, in provincia di Taranto (modestamente, mio concittadino). 88 anni, Vito, che tutti ricordiamo nel ruolo del piccolo Marcello in “Roma Città Aperta”, non ha retto la morte della sua adorata moglie Maria e l’ha seguita a soli 5 mesi di distanza.

Tutti lo ricordano nelle vesti, appunto, di Marcello, figlio della strepitosa Anna Magnani, nella pellicola manifesto del neorealismo diretta da Roberto Rossellini.  Il regista lo notò mentre passeggiava per Roma a largo del Tritone, angolo via Macelli. Rossellini capì subito le sue potenzialità di giovane attore e lo scritturò per il ruolo.

Si narra che rimase talmente sorpreso dal suo talento che Rossellini lo presentò alla contessa Chiara Politi, una delle prime finanziatrici del film. Ma la sua lunga carriera è stata costellata di successi, tanto che Vittorio De Sica lo scelse per il ruolo di Coretti nel film “Cuore” del 1948, tratto dal romanzo di Edmondo De Amicis.

Annichiarico girò anche uno spettacolo di rivista con Aldo Fabrizi e la Magnani, lavorando in seguito a teatro con Aroldo Tieri e Carlo Ninchi per “L’uomo, la bestia e la virtù”. Nel 2005 e nel 2011, poi, prese parte a due documentari relativi ai luoghi e alle vicende di “Roma Città Aperta”. Nel 2016 questo grande attore vinse il premio speciale ai Nastri d’Argento, raccontando, proprio in quell’evento in cui venne premiato, cosa rappresentò per lui girare “Roma Città Aperta”, date le precarie condizioni economiche in cui si trovava. Queste le sue parole: “Sul set il necessario non mancava mai, mi sono trovato molto bene, andavo sempre in giro dappertutto. Dove abitavo io, invece, non c’era benessere”.

E lui, conosceva bene la miseria dato che, dopo la Liberazione, con il padre disperso in Etiopia, per aiutare la madre, come molti altri giovani del dopoguerra, fece il sciuscià. Annichiarico lascia tre figli e tre nipoti ed i suoi funerali si sono tenuti nella parrocchia San Fedele, in via Mesula, a Pietralata. Un altro grande che se ne è andato via e sono davvero tantissimi i messaggi di cordoglio arrivati per ricordare questo grandissimo attore.

Scopri altre storie curiose