Tutta Italia scende in piazza: “Blocchiamo tutto” (1 di 2)

Ascolta questo articolo

Con il prezzo del carburante arrivato alle stelle, in molti sono coloro che, per recarsi sul posto di lavoro o all’università o semplicemente per raggiungere il proprio partner, utilizzato i mezzi pubblici.

Si sa che sono una vera e propria manna dal cielo, eppure, ogni tanto, c’è la necessità di scendere in piazza, di mobilitarsi in nome di quei diritti che si sentono calpestati.

In un mondo in ginocchio, travolto da una crisi economica senza precedenti, in cui sempre più famiglie non riescono ad arrivare a fine mese, il malcontento cresce.

Si fa sentire forte, con i lavoratori stanchi di non sentirsi tutelati, di essere travolti da mille promesse che poi non vengono mantenute. Proprio per scongiurare che i loro diritti continuino a restare solo sulla carta, senza concretizzarsi, che la protesta la si sente doverosa.

Pertanto domani sarà un giorno particolare per chi viaggia. Per chi ancora non ne fosse al corrente, ecco tutte le info utili.