Tragedia sulle spiagge italiane. Boom di malori e morti, bagnanti sotto choc. Ecco cos’è successo (1 di 2)

Ascolta questo articolo

Mai come in quest’estate stiamo patendo così tanto gli effetti dell’afa, del caldo record. I termometri segnano temperature decisamente sopra la media e tutto questo non può che ripercuotersi sul nostro stato di salute.

Se per due anni abbiamo vissuto la reclusione forzata legata al Covid che, in questi ultimi mesi, ha messo ko molti italiani con la sua variante Omicron, la bella stagione, quest’anno, è diventata la più temuta da tante persone che il caldo proprio non lo sopportano.

Anche gli amanti della tintarella, della pelle bronzata, sono arrivati al punto di desiderare l’arrivo di qualche pioggia e di un abbassamento delle temperature per ottenere un po’ di refrigerio.

I malori, purtroppo, sono all’ordine del giorno perché, mai come in quest’estate, le ondate di calore sono davvero allucinanti per via dei diversi anticicloni africani, dei cambiamenti climatici e dell’effetto serra.

Una situazione ai limiti dell’umano che, ogni giorno, spinge gli italiani a contattare il 118 per richieste di aiuto dovute a malori improvvisi che, in diversi casi, purtroppo, si sono rivelati fatali.