Terribile incidente con mamma e bimbi di 10 e 4 anni: muoiono (1 di 2)

Ascolta questo articolo

La scia di sangue sulle strade e autostrade di tutto il mondo non accenna a diminuire. Una mattanza su cui occorrerebbe prendere seri provvedimenti perché l’elenco di chi perde la vita in questo modo è sempre più lungo.

Le vittime sono molto spesso minori, a bordo dell’auto al momento dell’impatto che si rivela per loro fatale. Come ormai noto, il codice della strada per molti è solo un’optional.

Chi è al volante non rispetta la segnaletica, si distrae alla guida, utilizzando lo smartphone o guardando altrove, accelera e commette infrazioni all’ordine del giorno, così come chi guida in stato di ebrezza o sotto l’effetto di sostanze stupefacenti.

Incuranti di avere altri passeggeri nella loro vettura, di cui hanno la responsabilità, mettono in atto le più impavide e azzardate manovre, con tutti i rischi che ne derivano.

Nei casi peggiori, l’epilogo non è certo la decurtazione dei punti della patente, dato che si provoca la morte dei passeggeri, di pedoni, di altra gente a bordo dell’auto sulla quale si finisce. Quanto accaduto in Inghilterra ne è un esempio.