Tempesta geomagnetica sulla Terra, accadrà oggi: “Può farci ripiombare nel Medioevo” (1 di 2)

Ascolta questo articolo

Estate rovente, temperature alle stelle, al limite del respirabile, e fenomeni imprevedibili in arrivo. Prima di parlarvi di cosa accadrà oggi, 3 agosto, va fatta una doverosa premessa che giustifica quello che sta per avvenire.

In questo periodo il Sole è molto attivo e si sta dirigendo verso il picco massimo dell’attività magnetica del suo ciclo di 11 anni che è atteso per luglio 2025. In questa fase si formano più macchie solari, si verificano maggiormente brillamenti e CME. Tutto ciò è alla base delle tempeste geomagnetiche.

Oggi 3 agosto ci sarà una tempesta geomagnetica causata da venti ad alta velocità, provenienti da un “buco” nell’atmosfera del Sole, che nei prossimi giorni colpiranno il campo magnetico terrestre.

I meteorologi dello Space Weather Prediction Center (Swpc) della National Oceanic and Atmospheric Administration (Noaa), proprio per tranquillizzare coloro che hanno già letto questa notizia, hanno precisato che il “materiale gassoso che scorre da un buco meridionale nell’atmosfera solare” innescherà una tempesta debole, o “minore”, classificata con la sigla G1. Insomma, non ci sarà nulla di grave all’orizzonte ma probabilmente solo delle lievi fluttuazioni nelle reti elettriche, con pochissimi impatti su alcune funzioni dei satelliti, comprese quelle per i sistemi Gps.

Si tratterà di una tempesta geomagnetica di classe G1, quindi la più debole su una scala da 1 a 5, quindi non accadrà nulla di preoccupante. Potrebbero verificarsi anche delle alterazioni nei comportamenti degli animali, suggeriscono gli scienziati. L’aspetto più interessante delle tempeste geomagnetiche di classe G1 è la probabile comparsa di aurore polari a latitudini più basse.