Sofia e Francesco, cosa si sa e come sono morti (1 di 2)

Ascolta questo articolo

Sono trascorse una manciata di ore dal ritrovamento dei cadaveri della 20enne veronese Sofia Mancini e del 24enne Francesco D’Aversa. Purtroppo ogni speranza di poterli ritrovare in vita è stata vanificata, stamattina 20 ottobre 2022. Ovviamente queste ore sono cruciali.

Gli inquirenti sono al lavoro, assieme alle forze dell’ordine, per ricostruire l’esatta dinamica di cosa è accaduto a questi due giovani, quasi coetanei, di cui si erano perse le tracce il 18 ottobre.

Nonostante i disperati appelli dei genitori di Sofia e Francesco, nel corso della trasmissione Chi l’ha visto?, volti ad incentivare chiunque avesse visto qualcosa, a parlare, non si è potuto far altro che arrendersi.

E’ doveroso capire cosa sia successo alle due vittime, per dare verità e giustizia ai genitori di questi due giovani che non si danno pace, non riuscendo a metabolizzare che le loro esistenze siano state stroncate.

Da quanto riportato da Fanpage.it, la pista più probabile è che i due siano rimasti vittime di un incidente stradale, mentre Francesco stava riaccompagnando a casa Sofia in località Gazzoli, a Costermano (Verona), dove la ragazza abitava con la famiglia.