“Si è spenta…”. Maria Giovanna Maglie, l’annuncio dall’ospedale (1 di 2)

Ascolta questo articolo

Classe 1952, veneziana, Maria Giovanna Maglie è una saggista, opinionista e giornalista di successo. Una passione, quella per il giornalismo, iniziata nel 1979 grazie all’Unità. Fu inviata del Tg2 durante la prima Guerra del Golfo e, successivamente, corrispondente da New York.

Nel 1989 cominciò a lavorare in Rai, da cui si licenziò nel 1993, anche su minaccia di ripercussioni giudiziarie. Come i ben informati sapranno, una sentenza la assolse per insussistenza di prove e la diatriba verteva sulle ingenti spese sostenute per il mantenimento della sede nella Grande Mela.

Da allora la Maglie ha scritto per numerose testate nazionali tra cui Foglio, Libero e Giornale; collabora con Dagospia dalle ultime Presidenziali americane.

Ormai sono due mesi che non la si vede più sul piccolo schermo, di cui è una protagonista indiscussa, molto amata per la sua schiettezza, la sua professionalità, per il non avere peli sulla lingua. Ma cosa le è accaduto? Sono in tanti i fan in apprensione e spiegare come stanno le cose è stata proprio lei.