Sembrava colpa del caffè, invece era un sintomo del cancro: ecco a cosa fare attenzione

La donna attribuiva la colpa al caffè, invece è arrivata all'improvviso la terribile diagnosi. Sintomi all'apparenza banali si sono rivelati in realtà un brutto male: ecco la sua storia.

Pubblicato il 9 giugno 2022, alle ore 12:02

Sembrava colpa del caffè, invece era un sintomo del cancro: ecco a cosa fare attenzione

Ascolta questo articolo

E’ l’incredibile vicenda di una 47enne di Bristol, alle prese da un giorno all’altro con una diagnosi terribile. Inizialmente attribuiva quei sintomi tutto sommato banali a qualche caffè di troppo. Dopo qualche superficiale accertamento si era limitata a cambiare le abitudini alimentari, sperando che fosse sufficiente a risolvere i suoi problemini.

A distanza di un anno la sua situazione è però gravemente peggiorata. Dopo esami clinici più minuziosi è giunta come un fulmine a ciel sereno la diagnosi nefasta: cancro. Non poteva mai immaginare che sintomi così banali, ben noti a tutti, potessero in realtà celare un dramma del genere: ecco di cosa soffriva.

L’accaduto

La storia di Amanda Cunnigton, una 47enne di Bristol, ha davvero dell’incredibile. Un problema così all’apparenza innocuo come la stitichezza, attribuito in un primo momento all’eccesso di caffè, era in realtà un sintomo di un male più grave. Anche il medico l’aveva tranquillizzata ipotizzando una banale sindrome da colon irritabile, risolvibile con una dieta più corretta.

Tuttavia, a distanza di un anno, anche dopo qualche riguardo in più nell’alimentazione il suo problema continuava a peggiorare. A questo punto ha deciso inevitabilmente di sottoporsi ad esami clinici più attenti ed è arrivata subito la doccia fredda: cancro all’intestino. Un vero choc per Amanda che mai si sarebbe aspettata come la stipsi potesse far presagire una patologia così grave.

Alla fine si è sottoposta ad un intervento chirurgico per rimuovere il cancro ed è riuscita così ad avere salva la vita. La 47enne non aveva sofferto di nessun sintomo tipico di quella malattia, come sangue nelle feci, perdita di peso o mal di pancia eppure si trattava proprio di cancro all’intestino. Amanda è stata una vera miracolata e ha voluto raccontare la sua storia affinchè possa servire da monito a tutti: è fondamentale non sottovalutare mai i segnali del proprio corpo, seppur all’apparenza innocui. 

I nostri video tutorial
Andrea Rubino

Cosa ne pensa l'autore

Andrea Rubino - La storia di Amanda sembra davvero incredibile. Un sintomo così banale in realtà celava un male molto più grande, per fortuna poi risolto. Ritengo sia fondamentale non sottovalutare mai i segnali del nostro corpo, anche se si tratta di problemi all'apparenza semplici. Purtroppo potrebbe capitare a chiunque di trovarsi nella stessa situazione.

Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!