Sembrano dei vermi negli occhi, impossibile non vederli: ecco di cosa si tratta

Sembrano dei veri e propri vermetti che camminano sugli occhi, tutti gli abbiamo visti almeno una volta. Ora la scienza dà una risposta ufficiale: ecco di cosa si tratta.

Sembrano dei vermi negli occhi, impossibile non vederli: ecco di cosa si tratta

Ascolta questo articolo

Sono così perennamente presenti nel nostro campo visivo, che tutti sapranno  certamente di cosa sto parlando. Capita soprattutto di farci caso quando si è intenti a fissare qualcosa di luminoso, ed eccoli a quel punto apparire all’improvviso. Assumono le forme più bizzarre, soprattutto di tipo filiforme, come dei vermi che galleggiano sui nostri occhi da una parte all’altra.

Pare siano soprattutto i miopi ad a segnalare questo tipo di fenomeno che, sebbene non così tanto fastidioso, in alcuni casi può essere motivo di preoccupazione. Perciò capita sperso di recarsi dall’oculista per un consulto medico su questo problema. In realtà, la scienza medica sa bene di cosa si tratti e, di sicuro, non hanno nulla a che fare gli insetti: ecco cosa sono.

Di cosa si tratta

Vista effettivamente la somiglianza con gli insetti, questa sorta di corpi mobili sono noti come Muscae volitantes, appunto mosche volanti. Sarebbero semplicemente un fenomeno causato da quella sostanza gelatinosa che si trova tra cristallino e la retina dell’occhio, chiamata umor vitreo. Svelato dunque l’arcano, non sarebbe quindi nulla di preoccupante, ma solo un fenomeno naturale del nostro occhio.

Queste ‘mosche volanti’, non sarebbero altro che corpuscoli formati da frammenti proteici di collagene, che galleggiando nell’umor vitreo, quando vengono colpiti dalla luce proiettano la propria ombra sulla retina. Il fatto che i miopi siano soggetti a questo fenomeno 3,5 volte in più rispetto alla popolazione totale, deriva dal fatto che, avendo una lunghezza d’occhio eccessiva, l’umor vitreo risulta deformato.

Inoltre, come spiega ancora l’Ophthamology Center di Barcellona, anche l’invecchiamento può contribuire a produrre la presenza questi corpuscoli. Questo perchè, con l’andare del tempo, avviene inevitabilmente la degenerazione naturale della microstrutura gelatinosa del copro vitreo. Infine, possono esserci anche altre cause che derivano da eventi traumatici come: contusioni oculari, interventi alla cataratta, capsulotomie e distacco del vitreo.

I nostri video tutorial
Andrea Rubino

Cosa ne pensa l'autore

Andrea Rubino - Insomma, possiamo stare tranquilli, si tratta di un fenomeno naturale che fa parte dei processi biologici dei nostri occhi. Sicuramente a qualcuno possono dare fastidio, ma ritengo sia una cosa a cui non bisogna fare molto caso. Sicuramente, un buon modo per prevenirlo è evitare gli eventi traumatici sopra descritti.

Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!