Scatta l’allarme in Italia, verdura velenosa in vendita: è boom di ricoveri

L'allarme è scattato nelle ultime ore, le autorità sono a lavoro per capire che cosa sia successo. Boom di ricoveri a causa di questa verdura avvelenata che si trovava in commercio.

Pubblicato il 6 ottobre 2022, alle ore 18:46

Scatta l’allarme in Italia, verdura velenosa in vendita: è boom di ricoveri

Ascolta questo articolo

In questo periodo in Italia ci sono diverse notizie che stanno preoccupando gli italiani. In particolar modo si apprende spesso di prodotti alimentari ritirati in via del tutto precauzionale dal mercato a causa della presenza di contenuti dannosi per la salute umana. Basti pensare che in questo ultimo periodo anche alcune confezioni di acqua sono state ritirate dal mercato a causa della presenza di Staphylococcus aureus, un batterio capace di far insorgere anche infezioni molto gravi che necessitano di una diagnosi tempestiva.

In queste ore però si è diffusa una notizia a dir poco preoccupante che è stata ripresa anche da numerosi giornali nazionali. Le allerte alimentari, bisogna ricordare, scattano perchè all’interno di ogni prodotto vengono effettuati sempre dei controlli prima che questi vengano immessi sul mercato. Sul mercato questa volta sarebbe stata immessa della verdura contaminata, e quindi velenosa. Ecco che cosa sta succedendo.

Attenzione alla verdura

Secondo quanto riferisce la stampa nazionale a Pozzuoli, in provincia di Napoli, sarebbe stata immessa della verdura velenosa sul mercato. La situazione ha destato scalpore e preoccupazione all’interno della comunità locale, ci sono stati purtroppo degli intossicati, alcuni anche in gravi condizioni.

Da quanto si è appreso pare che 10 persone si siano sentite male dopo aver consumato quella che pareva della verdura fresca, precisamente degli spinaci. In realtà si trattava di mandragola, un’erba altamente velenosa. Le persone intossicate, appartenenti a 3 distinti gruppi famigliari, hanno dovuto fare i conti con problemi gastrointestinali e allucinazioni. Una di loro si trova ricoverata in serie condizioni e in progosi riservata.

carabinieri della compagnia di Pozzuoli sono intervenuti all’ospedale Santa Maria Delle Grazie, nel frattempo i carabinieri del nucleo Nas e i tecnici della prevenzione stanno tentando di capire che cosa è successo e tracciare il prodotto contaminato. In via precauzionale l‘Asl Napoli 2 e i militari dell’Arma hanno ritirato alcune partite di verdura da fruttivendoli e market alimentari di Pozzuoli e Quarto. Il prodotto era stato venduto sigolarmente e non imbustato: probabilmente, ma è tutto da vedere, lo stesso fornitore forse avrebbe fornito accidentalmente la mandragola facendola passare per spinaci ai negozi della zona. Le foglie di entrambe le piante, infatti, si assomigliano molto.

I nostri video tutorial
Fede Sanapo

Cosa ne pensa l'autore

Fede Sanapo - Queste notizie ci fanno capire come purtroppo alcuni prodotti alimentari possano essere soggetti alla presenza di sostanze pericolose per la salute umana. I controlli periodici effettuati su questi prodotti riescono a trovare eventuali sostanze pericolose e la popolazione viene avvisata tempestivamente quando questo avviene. Chi ha acquistato le verdure in questione ha davvero passato un brutto momento a causa dell'intossicazione.

Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!