Santa Rita da Cascia, la mistica che convertì il marito violento: accadrà nel terzo millennio (2 di 2)

Ascolta questo articolo

Margherita Lotti, questo il nome della Santa, figlia di Antonio Lotti e Amata Ferri, non ci ha lasciato scritti. L’abbiamo imparata a conoscere come nei quadri è immortalata, ossia con la spina in mano, sin dal suo ingresso nel Monastero di Santa Maria Maddalena,  ha sempre dedicato la sua vita all’ascolto delle parole di Gesù, quelle che ha trasmesso ai suoi devoti.

Rita chiede, un mondo sempre più costellato di angherie, di soprusi, di crudeltà spietata, solo attenzione, anzi, il silenzio assoluto, volto all’ascolto, non al semplice sentire, delle parole di Cristo. Nel Terzo Millennio, la Santa, che si porta dietro una storia molto forte, sin dalla conversione e dall’assasinio del marito, sin dalla tragica morte dei suoi figli, si fa portavoce dei valori su cui dovrebbe essere improntata la società.

Quelli della pace, della fede, della riappacificazione, sedando le violenze politiche e sociali, che sono sempre esistite e che continueranno ad esistere. Rita la portatrice della conciliazione familiare, del saper rispondere alla violenza semplicemente con la dolcezza, facendo del bene, senza rispondere, dunque, all’odio, con altrettanto odio.

Non a caso è la Santa dell’implorazione della pace familiare e di quella sociale. Nel Terzo Millennio la devozione verso la Santa non può e non deve essere limitato al suggestivo rito della benedizione delle rose, ma bisogna tendere verso la fede, pregando Gesù, Dio, affinché l’umanità ritorni a conciliarsi, proprio come la Santa ha sempre fatto nella sua vita. Lei è l’esempio quanto mai attuale, nonostante lo scorrere del tempo, di come superare le avversità solo con l’amore e la pace e non è certo un caso che sia così tanto invocata nei casi più disperati.

Avendo provato sulla sua stessa pelle maltrattamenti, sofferenza estrema, dolore, guerre, sa cosa consigliare ai suoi fedeli che devono semplicemente ascoltare e seguire alla lettera i suoi preziosi insegnamenti. Solo così l’umanità sarà davvero più umana, rispettosa del prossimo, tollerante, altruista, generosa verso gli altri.

Scopri altre storie curiose