Salgono a 195 i bambini morti dopo aver assunto il noto farmaco: sospesa la vendita (1 di 2)

Ascolta questo articolo

Con i primi malanni di stagione dei nostri bambini, dopo aver contattato la pediatra, è facile che venga prescritto uno sciroppo per la tosse, con la speranza che sia di un sapore accattivante.

Ci sono piccoli più restii a prendere il classico sciroppino, con espressioni di disgusto sul volto ogni volta che lo sentono anche solo nominare, ed altri che, invece, non fanno più di tanto storie.

Tra aeroplanini, svariati tentativi di diluirli in succhi di frutta o nel latte per disperdere il sapore, confidando che nostro figlio non se ne accorga, in pochi giorni la tosse viene sedata.

Se da noi la situazione sanitaria viene attentamente monitorata, così come la composizione di tutti i farmaci che finiscono nel nostro prontuario farmaceutico, c’è un caso, proveniente dall’Indonesia, che sta facendo incredibilmente discutere.

Qualcuno ne sarà a conoscenza, in quanto nelle ultime settimane la situazione è completamente fuori controllo, trattandosi di una vera e propria strage di bambini. Vediamo cosa sta accadendo.