Razzo cinese in caduta libera tra il 4 e il 5 novembre: scatta l’allarme in Italia (1 di 2)

Ascolta questo articolo

E’ già successo, quindi la cosa non ci sorprende più di tanto ma ogni volta in cui ci imbattiamo in notizie del genere, ovvio che la paura giochi novanta. Ci troviamo nuovamente a fare i conti con un razzo cinese in caduta libera verso la Terra e l’Italia rientra nella porzione dei possibili luoghi di impatto.

Gli esperti, che stanno cercando di fornirci ulteriori dettagli, fanno sapere che anche l’Italia è all’interno dei possibili luoghi d’impatto, in particolar modo la l’Italia centro-meridionale.

Per il momento non è possibile prevedere il punto esatto dell’impatto, ma il razzo cinese, questo è poco ma sicuro, cadrà sulla terra in maniera totalmente incontrollata su una superficie piuttosto ampia.

Non ha, dunque, un piano di rientro controllato. Proprio questo sta seminando il panico tra il popolo del web che, appresa la notizia, si chiede quali rischi possano esserci.

Si tratta di una caduta “tranquilla” oppure il centro-sud della nostra Penisola potrebbe essere, in qualche modo, in pericolo? Cerchiamo di capirlo insieme, sulla base delle informazioni attualmente disponibili.