Ragazzo 15enne mette incinta la sorellina di soli 10 anni (1 di 2)

Ascolta questo articolo

Vicende dell’orrore, vicende di cui si fa fatica a parlare, pur occupandosi di cronaca da tanto. Sono quelle storie che non vorremmo mai sentire, che ci lasciano sgomenti.

Chi ha un briciolo di sensibilità, non può restare impassibile dinnanzi alla crudeltà spietata dell’essere umano ed ecco che, alcuni casi, anche a distanza di anni, rimangono sempre vivi nella memoria collettiva.

Le vittime sono creature innocenti che, per via di una questione di inferiorità legata alla tenerissima età e alla loro fragilità, non sono in grado di sottrarsi alle grinfie dei loro aguzzini.

Ricordo che i carnefici si trovano, spesse volte, tra le mura domestiche, quelle che riteniamo, seppur erroneamente, sicure. La realtà è un’altra. E’ cruda, spietata, ma è un’altra.

Quelle mura divengono una camera della tortura, per troppi minori, proprio come nel caso, risalente al 2019, avvenuto in Argentina. Vediamo insieme cosa è successo.