Questa proprio non ci voleva: la pessima notizia per gli italiani che fanno la spesa è… (1 di 2)

Ascolta questo articolo

Non c’è pace per gli italiani. Prima la pandemia, poi lo scoppio del conflitto tra Russia e Ucraina. Eravamo già abbondantemente in ginocchio ed ora lo siamo ancora di più.

Con il termine inflazione, in economia, si indica l’aumento prolungato del livello medio generale dei prezzi di beni e servizi in un determinato periodo di tempo, che genera una diminuzione del potere d’acquisto della moneta.

A causa di un mix di fattori che hanno esageratamente innescato una crisi economica e finanziaria, l’Italia è stretta nella morsa dell’inflazione che non interessa solo i beni energetici.

Ad essere aumentate in modo esorbitante non sono solo le bollette di luce e gas, come prevedibile ma anche il carrello della spesa. Una situazione davvero allarmante, alla luce degli ultimi dati Istat a disposizione.

L’Istituto nazionale di statistica ci spiega che è necessario risalire a giugno 1983, quindi andare di parecchio a ritroso nel tempo, per trovare una crescita su base annua dei prezzi superiore a quella stimata per il mese scorso. Ma a quanto ammonta l’inflazione?