Pugile irride l’avversario ma alle sue spalle si consuma il dramma

Conseguenze gravissime in seguito ad un incontro di box valido per i Supermedi. Gravissimi danni riportati dal pugile sconfitto: ecco cosa è accaduto.

Pubblicato il 10 novembre 2022, alle ore 10:23

Pugile irride l’avversario ma alle sue spalle si consuma il dramma

Ascolta questo articolo

La boxe, considerata come una ‘nobile arte’, è una disciplina sportiva che affonda le radici nella storia antica, basti pensare che fu introdotta come una delle discipline dei giochi olimpici dell’antica Grecia. Ancora oggi il pugilato, per dirla all’italiana, è praticato in tutto il mondo da milioni di appassionati, che amano mettere alla prova le proprie doti da lottatori.

Il dato da segnalare è che, specialmente nei campionati professionistici, capita non di rado che si verifichino incidenti anche di una certa gravità. E’ quello che è successo nei giorni scorsi in occasione di un incontro valido per il titolo della categoria dei pesi supermedi WBA, dove un pugile ha riportato seri danni fisici irreversibili: vediamo cosa è successo.

Il dramma 

Un boxer kazako, Aidos Yerbossynuly, è ricoverato in gravi condizioni in seguito ad un match combattuto nei giorni scorsi contro il cubano David Morrell, il quale lo avrebbe messo ko con dei colpi micidiali. Si è trattato di un incontro piuttosto acceso, con il cubano che ha sempre dominato l’avversario sino a che, giunti all’11esimo round, il kazako non è caduto a terra privo di forze.

Nonostante Yerbossynuly sembrasse ormai messo totalmente al tappeto, il boxer kazako ha resistito per un altro round, che gli si è rivelato però fatale, sia per il match che in termini di salute. Il boxer cubano, dopo averlo steso con un gancio destro micidiale, ha poi dimostrato scarsissima sportività, continuando ad irridere l’avversario, praticamente ormai privo di sensi, con un’esultanza calcistica alla Cristiano Ronaldo. 

Per il boxer kazako, invece, la situazione è parsa subito critica, al punto che i soccorritori si sono subito decisi a trasportarlo presso l’ospedale più vicino, l’Hennepin County Medical Center. Da quanto ha rivelato in queste ore il suo allenatore, pare che Yerbossynuly sia stato sottoposto ad un intervento chirurgico per un’emorragia cerebrale ed è stato messo in coma indotto. Intanto sul web divampano le polemiche, in molti si chiedono perchè non si è deciso di interrompere prima il match, visto che il pugile kazako era già in evidente difficoltà prima dell’ultimo round.

I nostri video tutorial
Andrea Rubino

Cosa ne pensa l'autore

Andrea Rubino - Un boxer kazako si trova ricoverato in gravissime condizioni dopo un incontro che si è rivelato particolarmente duro per lui. L'avversario gli ha inferto dei colpi micidiali, che gli hanno causato persino un'emorragia cerebrale. Spero vivamente che il pugile si riprenda al più presto, sinceramente non apprezzo questi sport proprio perchè eccessivamente violenti.

Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!