“Pensavo fosse colpa dello stress”. Afte in bocca per 2 anni, poi la scoperta choc (1 di 2)

Ascolta questo articolo

Diciamocelo in totale franchezza: molte volte, soprattutto noi donne, barcamenandoci tra casa e lavoro, tendiamo a trascurare la nostra salute, facendoci autodiagnosi che potrebbero farci andare incontro a serissime conseguenze.

Che ognuno sia il medico di se stesso, è una frase tristemente nota. Lasciamo, però, che i medici facciano i medici (purché siano realmente in gamba) e fidiamoci dei loro consigli in quanto, chi non è del settore, non può trarre conclusioni su un sintomo.

Non sempre quello che appare è la realtà, potendo sottendere condizioni ben più gravi. L’invito a prestare attenzione ai segnali esteriori e ai malesseri interiori del nostro organismo è sempre valido.

Purché , in presenza di situazioni diffuse e invalidanti, ci si rivolga al curante ed eventualmente ad uno specialista. Mi è capitato di imbattermi in una storia che ho deciso di raccontarvi.

E’ la storia di una giovane e bellissima ragazza 27enne, che vedete qui in foto. Il suo episodio è stato raccontato dalla stessa giovane, pubblicamente, affinché la sua esperienza funga da monito per coloro che si trovano in una situazione simile. Lei si è rivolta ad una serie di specialisti ma non è andata certo come sperava, in quanto è stata vittima di una terribile diagnosi, solo dopo molte altre errate.