Omicidio Saman Abbas, l’agghiacciante notizia è di questi minuti. Tutte le novità sui resti (1 di 2)

Ascolta questo articolo

Il caso di Saman Abbas ha scosso e continua a scuotere l’opinione pubblica. La 18enne pakistana sognava una vita vera e soprattutto libera, rifiutando categoricamente il matrimonio combinato in patria.

Un matrimonio studiato a tavolino, che la ragazza non voleva. Di lei non si sa più nulla dal 30 aprile 2021, giorno in cui è scomparsa da Novellara.  E’ stato il suo fidanzato Saqib Ayud, 21enne, conosciuto sui social, che vive in Italia, a rivolgersi alle forse dell’ordine.

Il 26 maggio 2021 gli inquirenti hanno diffuso la prima foto della ragazza con il velo e la sua scomparsa è stata trattata come una possibile fuga o un possibile sequestro, sino a quando l’ipotesi che ha preso maggiormente piede è stata quella di omicidio.

Nell’effettuazione delle indagini dei carabinieri del nucleo investigativo di Reggio Emilia e della Compagnia di Guastalla, si è scoperto l’opposizione di Saman ad un matrimonio combinato con un cugino, fissato per il 22 dicembre, proprio in Pakistan.

Di lei, che secondo chi indaga sarebbe stata uccisa dai suoi familiari, non è si è saputo più nulla sino al ritrovamento, nel retro di un casolare dismesso a pochissima distanza dalla casa in cui gli Abbas vivevano a Novellara, di resti umani. Ma ora arrivano altri clamorosi aggiornamenti.