Olivia Newton-John, il suo ultimo desiderio prima di morire (1 di 2)

Ascolta questo articolo

Un lutto che ha devastato il mondo del cinema, una scomparsa che ha letteralmente sconvolto il magico mondo del grande schermo, quella dell’attrice e cantante Olivia NewtonJohn, deceduta a 73 anni, dopo aver lottato per 30 contro una terribile malattia. 

Il triste annuncio è stato dato dal marito John Easterling che, sui social, ha scritto: “La signora Olivia Newton-John è morta pacificamente nel suo ranch nel sud della California questa mattina, circondata da familiari e amici”.

L’indimenticabile Sandy di Grease, quella carismatica ragazza, carica di energia, che ballava e cantava accanto ad un giovanissimo John Travolta, quella che ha fatto sognare intere generazioni, se n’è andata all’improvviso e con il suo decesso il cinema mondiale ha subito un vuoto devastante.

Nata Cambridge, in Inghilterra, il 26 settembre 1948, sotto il segno della Bilancia e trasferitasi in Australia con la famiglia a 5 anni, aveva le idee chiare sin dai tempi della scuola tanto che, la sua passione per il canto, la portò a fondare una band con alcuni compagni, i Soul Four.

Dopo aver vinto un concorso canoro in Australia, tornata in Inghilterra, nel 1966 incise il suo primo singolo, Till You Say Be Mine. Così prese avvio la sua carriera nel mondo musicale. 37 i suoi album, che le portarono grandissima popolarità e successo.