Olio essenziale di rosmarino: come utilizzarlo per il proprio benessere e quali sono le controindicazioni

L'olio essenziale di rosmarino viene estratto dalla pianta del Rosmarinu officinalis, nota per le sue molte proprietà curative tra cui quelle depuranti, cardiotoniche e anti cellulite. Scopriamo come utilizzarlo per ricavarne i migliori benefici.

Olio essenziale di rosmarino: come utilizzarlo per il proprio benessere e quali sono le controindicazioni

L’estratto del rosmarino ha un effetto rivitalizzante sul sistema nervoso, basta inalarlo per riceverne subito una sferzata di energia. I suoi effetti agiscono aumentanto la concentrazione e migliorando la memoria, molto utile per chi sta affrontando momenti di forte stress per lo studio o il lavoro. Assumendolo nelle prime ore del mattino agisce come tonificante sciogliendo gli stati emotivi bloccati e stimolando la parte emozionale positiva rinforzandola e infondendo una maggiore sicurezza e voglia di fare.

Proprietà curative e benefici dell’olio essenziale di rosmarino

Analizziamo ora tutte le proprietà benefiche di questa pianta che resiste al sole e al gelo affrontando ogni cambiamento climatico e le intemperie con forza crescendo rigoglioso anche nelle situazioni più difficili.

Tonico mentale

Il rosmarino officinale sotto forma di olio essenziale, combatte le illusioni aprendo gli occhi di chi lo utilizza con visioni chiare a lungo raggio che consentono di cogliere ogni sfumatura della vita. Un vero e proprio risveglio della mente assopita che riceve una nuova energia revitalizzante.

Cardiotonico

Cardiotonico per eccellenza, quest’olio essenziale va ad incidere in modo marcato sulle attività cardiocircolatorie stimolandole. Per tale ragione viene consigliato questo estratto di rosmarino a coloro che soffrono di astenia, pressione bassa, spossatezza e eccessiva stanchezza soprattutto se non motivata da attività fisica o mentale. 

Depurativo e drenante

3 gocce di olio essenziale di rosmarino assunte con un cucchiaino di miele, agisce stimolando il drenaggio biliare e favorendo i processi digestivi. Inoltre facilita l’espulsione delle scorie e dei ristagni linfatici accumulati nell’organismo disintossicando il fegato dalle tossine.

Anticellulite

Grazie alla sua capacità di sciogliere gli accumuli di adipe localizzata e favorire la microcircolazione periferica e linfatica, l’olio essenziale di rosmarino viene introdotto nelle formulazioni di creme, fanghi e trattamenti dimagranti. 

Antinfiammatorio

Utilizzando il prezioso estratto di rosmarino officinale mettendone poche gocce nell’olio di mandorle dolci, si può utilizzare l’unguento ottenuto per eseguire massaggi nei punti in cui vi sono dolori alle articolazioni e ai muscoli. Le proprietà caratteristiche dell’olio essenziale di rosmarino agiscono sciogliendo l’acido urico ed eliminando i cristalli che creano un’indurimento del tessuto epidermico creando gonfiore e ritenzione idrica.

Astringente e tonico

Il prodotto naturale sfrutta le proprietà antisettiche della pianta per eliminare l’acne e ottenere uno schiarimento delle macchie brune della pelle. Questi benefici curativi rendono l’olio essenziale di rosmarinus officinalis un elemento importante per la realizzazione di lozioni e shampoo destinati alla purificazione e pulizia di capelli grassi e con forfora. L’estratto risulta inoltre stimolante per la ricrescita dei capelli contrastandone la caduta grazie alla sua capacità di stimolare la circolazione sanguigna favorendo l’ossigenazione dei bulbi.

Come utilizzare l’olio essenziale di rosmarino

Sono tanti gli usi che possiamo fare dell’olio essenziale di rosmarino.

Diffusione ambientale

Basta 1 sola goccia di olio essenziale di rosmarino per ogni mq del locale in cui si vuole agire. L’olio si può utilizzare inserendolo in un apposito bruciatore di olii essenziali o versando la giusta quantità negli umidificatori applicati ai termosifoni. In questo modo si ottiene un’azione deodorante dell’ambiente favorendo la concentrazione e migliorando la respirazione.

Massaggio anticellulite

Per poterlo applicare sulla pelle, l’olio essenziale deve essere diluito in olio di mandorle dolci o altro tipo di conduttore, mai applicare l’estratto essenziale direttamente sulla cute. La concentrazione di tale prodotto deve essere dosata in una quantità non superiore alle 5/8 gocce per 100 ml di olio per il corpo. Una volta che è stato miscelato adeguatamente in modo da uniformare il composto, agire con un massaggio circolare e dal basso verso l’alto sulle zone da trattare ovvero quelle parti del corpo predisposte alla ritenzione idrica e cellulite come cosce e glutei.

Bagno tonificante

Per rilassarsi e ritrovare l’energia giusta dopo una giornata  ricca di impegni sia fisici che mentali, versare nell’acqua calda del bagno, 15 gocce di olio essenziale di rosmarino. L’effetto che si otterrà è di rilassamento mentale e muscolare che permettere di eliminare ogni tensione combattendo lo stress. Il bagno con l’essenza di questa pianta consente inoltre di lenire i dolori reumatici, muscolari e le infiammazioni come la sciatalgia.

Shampoo rinforzante

Contro la caduta dei capelli e la formazione di grasso e forfora, si possono aggiungere 3 gocce di olio di rosmarino a uno shampoo neutro avendo cura di miscelarlo in modo uniforme. Utilizzare il prodotto normalmente per pulire in profondità il cuoio capelluto, rinvigorendo i bulbi e stimolando la ricrescita capillare in modo naturale. In caso di alopecia diluire 10 gocce di olio essenziale di rosmarino in 100 ml di olio di mandorle dolci effettuando massaggi serali sul cuoio capelluto massaggiando per qualche minuto prima di effettuare il lavaggio.

Controindicazioni dell’olio essenziale di rosmarino.

Questo particolare estratto della pianta di romarinus officinalis non risulta irritante ma è comunque da utilizzare sempre in diluizione con un altro vettore. È consigliabile inoltre, iniziare ad utilizzare il prodotto in quantità minori di quelle indicate o fare una prova allergica in caso non si abbia mai avuto occasione di usare quest’olio precedentemente. Per fare la prova è sufficiente versare una goccia di prodotto all’interno del gomito ed attendere 24 ore, se compaiono macchie rossastre o gonfiore non utilizzare più il prodotto e rivolgersi al proprio medico per verificare la presenza di allergie alla pianta.

Non utilizzare l’olio di rosmarino per donne in gravidanza, per persone che soffrono di epilessia e per i bambini. 

I nostri video tutorial
Barbara Guarini

Cosa ne pensa l'autore

Barbara Guarini - L'olio essenziale di rosmarino è un vero toccasana per le tante proprietà benefiche che gli appartengono. Una pianta che riesce a resistere ad ogni tipo di mutamento climatico senza mai cedere. Un simbolo di resistenza vigorosa che si ritrova nell'estratto essenziale che, se applicato nel modo giusto, può offrire molti vantaggi per il benessere dell'essere umano. Nel periodo invernale, se non avete in casa l'olio essenziale provate a mettere del rosmarino fresco nel contenitore dell'umidificatore applicato al termosifone. Noterete ben presto un miglioramento in caso di difficoltà respiratorie da raffreddamento oltre ad avere un piacevole aroma diffuso nell'aria.

Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!