Nicolò, è appena arrivato l’esito dell’autopsia: si mette malissimo per il papà (1 di 2)

Ascolta questo articolo

Ha commosso tutta Italia la storia del piccolo Nicolò Feltrin, la cui morte è ancora avvolta dal mistero su cosa abbia potuto ingerire. Quello che sappiamo finora è che il padre Diego aveva portato il  figlioletto in un parco a pochi passi dalla loro abitazione.

Poi il pranzo a casa e, come ha raccontato il nonno del bambino, il malore improvviso. Il bambino tutto ad un tratto sembrava intontito, tanto che i genitori, preoccupati, lo hanno portato d’urgenza all’ospedale di Pieve di Cadore dove le sue condizioni sono apparse sin da subito gravissime.

Nicolò era caduto in un sonno profondo, aveva il battito rallentato ed il passaggio dal sonno alla morte è stato molto rapido, morendo per arresto cardiaco conseguente a un’intossicazione.

Il padre Diego, boscaiolo, ha dichiarato che il piccolo avrebbe messo in bocca un qualcosa di marrone ed è stato iscritto, per atto dovuto, nel registro degli indagati. Al momento la Procura della Repubblica di Belluno sta procedendo per omicidio colposo nei suoi confronti.

Cosa è accaduto a Nicolò? Una svolta sul caso potrebbe presto arrivare, dato che gli inquirenti stanno valutando la posizione del padre con estrema attenzione, senza lasciarsi sfuggire nulla.