Mondo del calcio sotto choc: ha un tumore improvviso

In queste ore il mondo del calcio è stato sconvolto da una brutta notizia che il diretto interessato ha comunicato solo ora: quella di avere un tumore. Ecco di chi si tratta.

Mondo del calcio sotto choc: ha un tumore improvviso

Ascolta questo articolo

In queste ore il mondo del calcio è sotto choc per una notizia arrivata all’improvviso… una notizia che il diretto interessato ha scelto di comunicare solo ora e che sta creando notevole apprensione tra coloro che lo hanno sempre apprezzato per la sua estrema professionalità. 

L’annuncio è arrivato, come un fulmine a ciel sereno, in diretta tv. Parlo di un olandese vincitore delle vecchie Coppe dei Campioni e Uefa tra 1994-95 e 1991-92 con l’Ajax, oggi c.t. dell’Olanda.

L’annuncio 

Il leggendario Louis Van Gaal, 70 anni, ha fatto la sua triste confessione all‘emittente televisiva olandese Rtl. L’allenatore ha detto: “Da qualche tempo soffro di un tumore alla prostata. I giocatori non lo sanno. Ma credo che ciò non mi impedirà di guidare la nazionale ai Mondiali in Qatar (tra i prossimi fine novembre e metà dicembre, ndr)“. Van Gaal ha anche dichiarato essersi già sottoposto a 25 sedute di chemioterapia, anche mentre era in ritiro con la squadra.

Il ct dell’Olanda ha detto di aver avuto un trattamento preferenziale in ospedale, dove lo facevano passare dalla porta sul retro e dove è stato trattato meravigliosamente. Dopo la scoperta del cancro, ha scelto di parlarne solo ai suoi più cari amici e, naturalmente, alla sua famiglia, che sono riusciti a mantenere lontano dai media la notizia, anzi perVan Gaal è stato tutto merito loro se la notizia non è uscita. 

Sul fatto che non ne abbia parlato con le persone con cui lavora, l’allenatore ha spiegato che questo avrebbe potuto influenzare le loro scelte, le loro decisioni. “ I giocatori vedevano le mie guance rosse e pensavano ‘che tipo sano’, ma non era così“, aggiunge. L’annuncio di Van Gaal in diretta tv al programma olandese “Humberto del cancro alla prostata è stato davvero spiazzante, così come il racconto relativo alle sedute di terapia, cui andava dopo gli allenamenti, entrando all’ospedale da una porta secondaria per non dare nell’occhio e per evitare di rendere la notizia pubblica. E in tutto il periodo da c.t. dell’Olanda è partito di notte, di nascosto, per recarsi in ospedale, senza che i calciatori lo scoprissero… fino ad ora. 

Dopo l’annuncio, sono scattate, immediatamente, le testimonianze di vicinanza da parte di tanti personaggi e di molti club calcistici,in cui ha militato: “Tutti al Manchester United sono vicini al nostro ex allenatore, Louis van Gaal, per la sua battaglia contro il cancro”, ha scritto la squadra inglese su twitter. “I nostri pensieri e le nostre preghiere vanno tutte all’ex allenatore del Barcellona Louis van Gaal, al quale è stato diagnosticato un cancro alla prostata. Sii forte Louis e rimettiti presto”, è stato il post dei blaugrana.

I nostri video tutorial
Caterina Lenti

Cosa ne pensa l'autore

Caterina Lenti - Davvero una brutta notizia, questa, con la speranza che il maledetto cancro venga distrutto al più presto e che Louis Van Gaal possa tornare più forte e combattivo di prima. Infondo lui di grinta ne ha da vendere e sono certa che riuscirà a vincere la sua battaglia a breve giro. Forza guerriero!

Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!