Metti la tua tiroide alla prova, tutto ciò che serve è un termometro

Grazie ad un test molto semplice ed effettuabile da tutti, sarà possibile controllare lo stato di salute della propria tiroide. Basta seguire queste veloci istruzioni: ecco di quali si tratta.

Pubblicato il 20 agosto 2022, alle ore 19:49

Metti la tua tiroide alla prova, tutto ciò che serve è un termometro

Ascolta questo articolo

Non sono pochi a dover fare purtroppo i conti con problematiche che riguardano la tiroide, una ghiandola endocrina situata davanti alla trachea, nella parte anteriore del collo. E’ nota per il suo caratteristico aspetto a farfalla e svolge delle importantissimi funzioni per il nostro organismo: il corretto funzionamento metabolico delle cellule, l’accrescimento corporeo, la funzione cardiovascolare, la formazione e la crescita delle ossa e tanto altro.

Chi si trova a fare i conti con disfunzioni tiroidee accusa spesso dei problemi gravi e non di facile soluzione. Nella maggior parte dei casi non si sa neppure di soffrire di queste disfunzioni, da qui l’importanza di questo test. Con delle semplici indicazioni è possibile farsi un’idea del proprio stato di salute: ecco come fare.

Ecco cosa serve

Naturalmente nulla può sostituire un’attenta analisi medica, alla quale si consiglia in primis di affidarsi. Tuttavia, con questo semplice metodo sarà possibile farsi un’idea e cogliere qualche indizio fondamentale per affidarsi poi ad ulteriori accertamenti. Si tratta di una procedura coniata dal dottor Jacob Teitelbaurm, coautore del libro ‘Real Cause, Real Cure’.

Tutto quello di cui si ha bisogno è di un banale termometro con mercurio basale, facilmente reperibile in qualsiasi farmacia. La temperatura corporea può fornire indizi fondamentali circa il corretto funzionamento della tiroide, in quanto è risaputo come questa ghiandola stimoli la produzione di calore durante il metabolismo.

La procedura da seguire è molto semplice, cioè di misurare la propria temperatura corporea al mattimo appena svegli. E’ necessario farlo quando si è ancora al letto e non si è svolta alcuna attività; il test è da ripetere per 4 giorni. Se la temperatura è compresa tra i 36.5 e i 36.8 C°, allora vorrà dire che la tiroide funziona correttamente, se la termperatura registrata è inferiore allora si potrebbe avere qualche disfunzione. L’unico accorgimento da rispettare è per le donne, le quali dovranno eseguire il test tra il secondo ed il quarto giorno del ciclo mestruale, in quanto in altri periodi il risultato potrebbe essere falsato. 

I nostri video tutorial
Andrea Rubino

Cosa ne pensa l'autore

Andrea Rubino - La tiroide è una ghiandola molto importante del nostro organismo, è perciò fondamentale accertarsi che funzioni correttamente. Grazie a questo semplice test è possibile cogliere qualche indizio in merito. Anche se non dà certezze totali non costa nulla farlo, perciò personalmente lo ritengo consigliabile. Naturalmente non potrà mai sostituire un controllo medico adeguato.

Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!