Meteo Italia, la tremenda notizia: Novembre a rischio Uragano tipo Medicane (1 di 2)

Ascolta questo articolo

Un’estate decisamente torrida, quella che ci siamo lasciati alle spalle tra afa, temperature da capogiro e malori sulle spiagge all’ordine del giorno.  Eravamo stretti nella morsa dell’anticiclone africano che ha attanagliato la nostra Penisola.

Dati talmente assurdi che hanno reso l’estate 2022 la più calda dal 2003. La motivazione di questo stravolgimento meteo è da ricercare negli effetti dei cambiamenti climatici.

Si tratta di una vera e propria emergenza, cui gli esperti invitano a prestare la massima attenzione in quanto se si continua di questo passo, la situazione potrà soltanto peggiorare.

Le notti da sudario, le temperature che hanno superato i 40 gradi, hanno messo a dura prova il nostro organismo. A pagarne le conseguenze, soprattutto le persone più fragili.

Ma, diciamocelo francamente, anche chi non soffre di particolari patologie, è divenuto insofferenze dinnanzi ad un meteo così imprevedibile. Le conseguenze dei cambiamenti climatici si faranno sentire soprattutto in autunno, da settembre a novembre, anche se non è da escludersi che possano interessare anche il mese di dicembre.