Menopausa: cosa mangiare e cosa evitare dalle 17 in poi

Gli scombussolamenti ormonali, sono infatti all'origine di diversi sintomi tra cui l'alterazione dell'umore e l'insorgenza di insonnia e irritabilità. Per il benessere femminile, soprattutto in menopausa, ecco alcuni consigli.

Menopausa: cosa mangiare e cosa evitare dalle 17 in poi

Secondo la tradizionale medicina cinese, l’insonnia in menopausa nasce in seguito ad una rottura dell’equilibrio del benessere femminile. Per contrastare alcuni disturbi, come i piccoli risvegli notturni è bene rivedere le proprie abitudini a tavola specialmente  verso sera, limitando cibi ricchi di grassi come carne rossa, formaggi stagionati, salumi e alcolici.

Da limitare sono anche i cibi troppo proteici, perchè interferiscono con il triptofano, un amminoacido essenziale utile al buon sonno, quindi meglio optare per il pesce e i cereali integrali, in quanto facilitano il riposo e facilitano la digestione. Dopo le 17 andrebbero dunque evitate sostanze eccitanti quali caffè, tè e bibite energizzanti.

A partire dalle 17 soo da evitare di esagerare con troppi carboidrati e zuccheri, che possono generare picchi glicemici, che sono responsabili dell’insonnia. A cena bastano 50g di carboidrati( pane, pasta o cereali) meglio integrali e sempre accompagnati da verdure o proteine leggere come il pesce o il petto di pollo.

Meglio mettersi a tavola tra le 19 e le 20 e dopo quest’orario va bene un pezzetto di cioccolato fondente al 70%, che favorisce la sintesi di serotoina che dona calma e buonumore. La cena ideale per una donna in menopausa è a base di pasti leggeri e completi, va benissimo la classica zuppa  con ortaggi di stagione, cereali e legumi, erbe, spezie e un filo di olio extravergine di oliva.

I cibi che donano relax e favoriscono il buon riposo sono: il cavolo, il radicchio, la lattuga, la ricotta, le noci, le mandorle e i semi di zucca, quest’ultimi ricchi di magnesio, un minerale che rilassa e favorisce l’addormentamento.

Ovviamente on mancano i colori dei vegetali anti- insonnia e anti età, come le arance, la zucca, il mango, le carote ma anche quelli verdi come gli spinaci. il cavolo riccio e le bietole e il colore viola e rosso come le melanzane, i pomodori e i frutti di bosco.

Continua a leggere su Fidelity Donna