Matteo Messina Denaro, le parole del vicino di casa (1 di 2)

Ascolta questo articolo

Matteo Messina Denaro, 60 anni, è finito in manette dopo una latitanza durata 30 anni, metà vita, insomma. Non si fa che parlare del suo arresto anche se, in queste ore, le notizie continuano ad arrivare senza sosta.

Messina Denaro, il padrino di Castelvetrano, l’autore di stragi che hanno macchiato di sangue la storia italiana, è oggi ben diverso dall’identikit divulgato inizialmente; un uomo provato dalla sofferenza di una malattia aggressiva.

Come ormai noto, il secondo covo del boss è stato scoperto in via Cb21, a Campobello di Mazara, dai carabinieri del Ros. Quel che è stato ritrovato è l’emblema di un mafioso che, nonostante la latitanza, non ha mai rinunciato al lusso, allo sfarzo.

Mentre Messina Denaro è stato trasferito nel carcere di massima sicurezza de l’Aquila, osservando il 41 bis, queste sono ore concitate per gli inquirenti che cercano di reperire il maggior numero di informazioni possibili.

Intervistati dalla stampa, anche alcuni dei vicini di casa del boss che hanno fornito delle informazioni ben precise sul superlatitante. Vediamo cosa hanno dichiarato.