Mamma uccide i suoi 2 bambini e poi si toglie la vita (1 di 2)

Ascolta questo articolo

Ci sono tragedie che ci lasciano sgomenti, increduli, sotto choc. Ormai la cronaca nera efferata è all’ordine del giorno ma alcuni casi, italiani e non, rimangono impressi nella memoria collettiva.

Sono, in genere, casi di piccoli strappati alla vita per mano di chi li ha messi al mondo che indignano gli utenti, soprattutto chi farebbe di tutto, pur di avere un figlio.

In tante le coppie che desiderano, con tutta l’anima, espandere la famiglia, mettendo al mondo un bambino ma la fortuna non bussa alla loro porta. Poi, si sentono storie dell’orrore come quella di cui vi parlerò.

Logico che, dinnanzi a madri assassine, padri orchi, familiari carnefici, non si può e non si deve restare inermi perché, più passano gli anni, e più non il numero delle vittime cresce.

Quanto altro tempo dovremmo attendere per avere una legge che sanzioni in modo potente chi si macchia di simili reati? Vediamo di ricostruire quanto accaduto nel 2018 ad Aosta.